Partono a giugno i nuovi lavori per la banda larga di Telecom in Sicilia

Quindici giorni fa erano emerse alcune difficoltà relativamente alle gare per i progetti finalizzati allo sviluppo della banda larga e ultralarga in Sicilia, ma ora sono state superate. In una riunione in commissione Bilancio dell’Assemblea regionale siciliana, alla presenza di dirigenti di Infratel e Telecom, le gare per 120 milioni di euro sono state quindi sbloccate.

Fibra copia
Sbloccate gare per 120 milioni dopo le difficoltà di due settimane fa

Secondo Nino Dina e Vincenzo Vinciullo, presidente e vice presidente della commissione Bilancio, «entro marzo saranno approvati i progetti, l’inizio dei lavori a giugno, la conclusione entro la fine di quest’anno. Con la banda larga e ultra larga la Sicilia finalmente sarà messa nelle stesse condizioni di altre aree dell’Europa, ovviamente tutto ciò avrà un impatto positivo sull’occupazione».

Il primo progetto di banda larga, con appalto Telecom, è pari a 16,8 milioni di euro; la Regione Sicilia parteciperà con un cofinanziamento di 7 milioni di euro a valere sul Po Fesr 2007-2013; 3 milioni di euro arriveranno dal ministero per lo Sviluppo e i restanti 6,8 milioni da Telecom Italia. I comuni coinvolti per il primo progetto di sviluppo banda larga sono 136.
Scopri InternetFIbra
Per il secondo progetto si parla invece di 103 milioni di euro, con 75 milioni di fondi della Regione sul Pac salvaguardia e 28 milioni di investimento da Telecom, per 142 comuni coinvolti e 1.165 sedi istituzionali interessate.

Commenti Facebook: