Palm crollano le vendite e il titolo in Borsa

Palm ha fatto Flop: il Palm Pre non aveva le carte per competere con l’inarrivabile (finora) iPhone. Che Palm sia in crisi è evidente: oltre 500.000 Palm Pre invenduti rimangono nei magazzini dell’azienda. Le previsioni di vendita sono peggiorate: dai 600 mila terminali previsti ne sono stati venduti solo 400 mila.

Jon Rubinstein, amministratore delegato di Palm (ex capo del settore hardware di Apple, è molto preoccupato della situazione.

Il reparto più problematico anche responsabile del fallimento è il marketing che non ha saputo imporsi nelle scelte distributive e commerciali degli operatori e nella grande distribuzione.

Nelle casse dell’azienda rimangono 500 milioni di dollari sufficienti a sopravvivere ancora per un anno con una fine già nota: o la bancarotta o la vendita dell’azienda.

Crolla in Borsa Palm, che al momento lascia sul terreno il 27%. Se nel terzo trimestre fiscale le perdite hanno superato quota 100 mln, nel quarto il passivo potrebbe essere peggiore. Nel 4º trimestre la società si attende ricavi per massimi 150 mln, circa la metà delle stime degli analisti.

to Flop: il Palm Pre non aveva le carte per competere con l’inarrivabile (finora) iPhone. Che Palm sia in crisi è evidente: oltre 500.000 Palm Pre invenduti rimangono nei magazzini dell’azienda. Le previsioni di vendita sono peggiorate: dai 600 mila terminali previsti ne sono stati venduti solo 400 mila.

Jon Rubinstein, amministratore delegato di Palm (ex capo del settore hardware di Apple, è molto preoccupato della situazione.

Il reparto più problematico anche responsabile del fallimento è il marketing che non ha saputo imporsi nelle scelte distributive e commerciali degli operatori e nella grande distribuzione.

Nelle casse dell’azienda rimangono 500 milioni di dollari sufficienti a sopravvivere ancora per un anno con una fine già nota: o la bancarotta o la vendita dell’azienda.

Crolla in Borsa Palm, che al momento lascia sul terreno il 27%. Se nel terzo trimestre fiscale le perdite hanno superato quota 100 mln, nel quarto il passivo potrebbe essere peggiore. Nel 4º trimestre la società si attende ricavi per massimi 150 mln, circa la metà delle stime degli analisti.

Commenti Facebook: