Orari invernali Trenitalia, nuovi collegamenti Frecciarossa

I nuovi orari invernali di Trenitalia sono entrati in vigore lo scorso lunedì 12. Oltre alla riconfigurazione del servizio notturno del meridione, sono stati incorporati alcuni nuovi collegamenti, che interessano in maniera particolare certe città del nord molto frequentate durante la stagione invernale. Di seguito riportiamo i principali nuovi collegamenti dell‘orario invernale di Trenitalia.

Frecciarossa aumenta l’offerta

Per coprire la tratta Torino-Milano-Roma vi saranno due treni in più, e sono previsti altri due collegamenti da e per Napoli a partire dal prossimo marzo. La fascia mattutina tra Torino e Milano è stata rafforzata con la presenza di 5 treni che partono tra le 06.30 e le 09.00, di cui la maggior parte (tre convogli)  partiranno nella mezzora compresa tra le 7.30 e le 8.00.

Per la rotta Milano-Roma si aggiungono alle 72 corse preesistenti, altre 11 convogli Frecciarossa (dei quali 6 non prevedono fermate intermedie), che partiranno nelle ore di picco massimo nei giorni di maggior affollamento.

Le corse Milano-Salerno crescono a dieci, e a dodici i collegamenti Roma-Salerno. Un nuovo collegamento serale tra Napoli e Firenze, con una fermata di soli 15 minuti a Roma Termini. I due collegamenti Napoli-Bologna (18.50) e Roma-Milano (20.00) si accoppiano in un’unica corsa Napoli-Milano.

Il treno Torino-Roma (18.42) si fermerà a Milano, ma una nuova partenza da Torino è stata aggiunta alle 18.39 verso Roma. La corsa Milano Malpensa-Firenze (19.22) diventerà Malpensa-Roma, con fermata a Milano Centrale alle 20.20 ed arrivo alla Capitale alle 23.45.

Infine, da sottolineare il nuovo Frecciarossa con quattro livelli di servizio presentato poche settimane fa.

La nuova offerta Frecciabianca

Il celebre EurostarCity diventa Frecciabianca, offrendo più servizi a bordo e potenziando l’offerta padana: una nuova corsa Torino-Milano-Trieste, tre nuovi collegamenti Venezia-Torino (17.20), Torino-Venezia (17.05) e Milano-Venezia (12.35).

Inoltre, sono state riviste e cancellate alcune fermate intermedie, migliorando la velocità dei percorsi da Milano verso la Puglia, recuperando tra i 15 e i 20 minuti in alcune tratte. Anche sulla direttrice Tirrenica sono state razionalizzate le fermate intermedie, fermandosi quasi esclusivamente nei capoluoghi di provincia (Grosseto, Livorno, Pisa, Massa e La Spezia) e a Civitavecchia.

Modifiche sui treni regionali del Piemonte

Cresce l’offerta nelle tratte Torino-Bardonecchia, Torino-Susa, Torino-Milano ed anche Biella-Milano. Due treni Regionali Veloci sono stati aggiunti per il collegamento Torino-Milano e viceversa, aumentando la frequenza nelle ore di picco massimo ad un treno ogni 20-25 minuti.

Cambi nell’offerta internazionale

Avviato il collegamento notte Venezia-Milano-Parigi della società TVT, facendo capolinea a Parigi la Gare de Lyon. Sulla tratta Milano-Zurigo vi saranno 6 coppie di treni rispetto ai 7 attuali, e il nuovo capolinea per il percorso Basilea-Venezia sarà Milano Centrale.

Nuovi treni InterCity

Alcuni treni Eurostar sono stati trasformati in InterCity, in particolare per le tratte Roma-Perugia e Roma-Ancona. Avviato anche una nuova corsa InterCity Roma-Reggio Calabria (12.39) e viceversa, con partenza da Reggio alle 8.00.

Commenti Facebook: