Nuovo Tribunale online per la difesa del consumatore: come accedere

È nato oggi il nuovo tribunale online per la difesa del consumatore che fa acquisti tramite piattaforme e-commerce. Il portale è stato creato dalla Commissione Europea ed è raggiungibile da chiunque, senza registrazioni, credenziali d’accesso o specifiche procedure di autenticazione. Così, chiunque abbia avuto difficoltà dopo l’acquisto di un bene o servizio online potrà avviare un‘istanza online gratis, in maniera semplice e veloce.

Il tribunale online per la difesa del consumatore che fa acquisti tramite e-commerce è operativo

A questo link è raggiungibile il nuovo tribunale online per la difesa del consumatore che avrà acquistato un bene o un servizio tramite un sito di e-commerce. Sarà possibile a partire da oggi scaricare online gratuitamente un modulo che potrà essere inoltrato rapidamente per avviare un’istanza in casi di problemi.
Confronta Offerte Internet Mobile »

La piattaforma istituita dalla Commissione Europea si chiama O.d.r., ovvero Online Dispute Resolution (Risoluzione online delle controversie). Questo innovativo sistema di mediazione, reperibile da qualsiasi dispositivo per Internet mobile o ADSL casa, racchiude in sé e coordina tutti gli organismi di mediazione degli Stati membri europei.

Secondo quanto riferito da Bruxelles, chi farà ricorso al nuovo sistema avrà diritto alla risoluzione della controversia in 90 giorni, seguendo una procedura completamente online, gratuita e senza la necessità di fare ricorso ad avvocati o giudici.

Su ogni piattaforma di e-commerce, d’altronde, la Commissione Europea ha deciso che dovrà essere indicato il link per la piattaforma O.d.r., e i clienti devono essere informati del fatto che gli eventuali reclami potranno essere inoltrati e gestiti attraverso questo nuovo sistema.

Il nuovo tribunale online per la difesa del consumatore potrà essere utilizzato solo nei rapporti tra consumatori e imprese (non potrà usufruirne, ad esempio, il professionista che abbia acquistato un bene con partita IVA per la propria azienda). Inoltre, il tribunale è disponibile tanto per le liti con un rivenditore del proprio Paese che con quello di un altro Paese UE.
Migliori promozioni per il cellulare »

Cresce l’e-commerce in Italia

In questa maniera, l’Europa si impegna per favorire gli scambi e il commercio online, una metodologia di acquisto sempre più approfittata dagli italiani. Secondo un rapporto NetRetail di fine 2014, sono 21,8 milioni gli italiani che hanno comprato online almeno una volta nella vita, con 16 milioni nell’ultimo trimestre 2014. Di questi ultimi, 10 milioni sono acquirenti online abituali, ovvero soggetti che eseguono questa operazione una volta al mese. Il 23% degli italiani che ha fatto acquisti online nell’ultimo semestre 2014, lo ha fatto tramite app da smartphone o tablet.

Il fatturato complessivo del settore, continuava il rapporto NetRetail, si è attestato a 13,3 miliardi di euro per il 2014 (+20% annuo), e gli acquirenti online sono passati in tre anni da 9 a 16 milioni.

Offerte ADSL per la casa »

Commenti Facebook: