Nuove regole RC Auto con il decreto legislativo del 17 Novembre 2023

Nuove regole RC auto. Per i monopattini (ma non subito) ci sarà l’obbligo della polizza assicurativa. Lo prevede il decreto legislativo varato dal Governo. Tutte le novità su SOStariffe.it, insieme alle assicurazioni auto più convenienti di novembre 2023.

In 30 secondi

Nuove regole RC auto in arrivo, quali sono le principali novità a novembre 2023:
  1. Semaforo verde del Governo al decreto legislativo su Codice delle assicurazioni private e Codice della strada
  2. Potrebbe scattare l'obbligo di copertura RC auto per i monopattini elettrici, ma non subito
  3. Per i veicoli storici non c'è obbligo di polizza RCA, così come per quelli ritirati dalla circolazione
  4. Con SOStariffe.it, le assicurazioni auto più convenienti di novembre 2023
Nuove regole RC Auto con il decreto legislativo del 17 Novembre 2023

Nuove regole RC auto, con l’obbligo assicurativo anche per i monopattini, grazie al via libera del Governo al decreto legislativo che recepisce la direttiva 2021/2118 del Parlamento di Strasburgo e del Consiglio europeo. Il Mimit (Ministero delle Imprese e del Made in Italy) spiega che, con questo provvedimento, saranno apportate alcune modifiche al Codice delle assicurazioni private e al Codice della strada allo scopo di garantire una maggiore tutela dell’assicurato. 

Il decreto varato dal Consiglio dei ministri impone anche l’obbligo assicurativo RC auto per i veicoli elettrici “leggeri” (monopattini e minicar elettriche), che saranno individuati con apposito decreto interministeriale del Mimit e del Mit (Ministero delle infrastrutture e dei trasporti) insieme con il ministero dell’Interno.

Prima però di procedere spiegando quali siano le nuove regole RC auto previste dal decreto legislativo, occorre chiarire che un aiuto prezioso per risparmiare sulla polizza auto giunge dal comparatore per assicurazioni auto di SOStariffe.it, che mette a confronto le offerte più economiche di novembre 2023, con una serie di preventivi “su misura” (cioè formulati sulla base dei propri dati personali di anagrafe, assicurativi e del veicolo da assicurare), per trovare la soluzione più conveniente.

Da notare, inoltre, che il confronto online è gratuito e senza alcun impegno per l’utente. In qualsiasi momento, inoltre, è possibile richiedere assistenza gratuita chiamando il numero verde 800 999 565. Per saperne di più, clicca sul pulsante verde qui sotto:

Scopri la migliore polizza auto di novembre 2023»  

Nuove regole RC Auto: quali sono le novità di Novembre 2023

NORME RC AUTO: LE NOVITÀ SPIEGAZIONE
Nuovo obbligo assicurativo 
  • per monopattini 
  • per minicar elettriche
Polizza assicurativa non necessaria
  • per veicoli ritirati dalla circolazione
  • per veicoli non idonei come mezzo di trasporto 
  • per veicoli storici per il loro valore collezionistico
Copertura assicurativa per pluralità di veicoli
  • Adempimento previsto per attività di noleggio, sharing, rivendite di veicoli e flotte di autobus, autocarri, scuolabus   

Il decreto legislativo approvato dal Consiglio dei ministri prevede la copertura assicurativa per veicoli elettrici leggeri, come i monopattini e le minicar elettriche. Questo provvedimento stabilisce anche che non sia necessaria una polizza RC auto per: 

  • i veicoli ritirati dalla circolazione;
  • i veicoli non idonei come mezzo di trasporto; 
  • i veicoli storici per il loro valore collezionistico.

Il Mimit, in una nota, chiarisce che in un prossimo provvedimento potrebbe essere messo a punto l’obbligo assicurativo per i monopattini e le minicar elettriche. Sebbene non ci sia ancora una data certa su quando tale obbligo scatterà, il Ministero riferisce che, maggiori dettagli saranno precisati “con apposito decreto interministeriale del Mimit e del Mit di concerto con il ministero dell’Interno“.

Il Mimit, inoltre, fa sapere che sono in arrivo alcune modifiche al Codice delle assicurazioni private e al Codice della strada. Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, osserva che si tratta di “un ulteriore importante tassello nel programma di riordino del sistema assicurativo nazionale, con l’obiettivo di garantire efficienza e sostenibilità al settore, a tutela dei cittadini e delle imprese“.   

Il decreto legislativo approvato dall’esecutivo Meloni puntualizza che l’obbligo di copertura assicurativa si considera adempiuto anche attraverso la stipula da parte di soggetti pubblici o privati di polizze che coprano il rischio di una pluralità di veicoli. Per esempio, per le attività di: 

  • noleggio; 
  • sharing; 
  • rivendite di veicoli; 
  • utilizzo di flotte di autobus, autocarri, scuolabus.   

Assicurazioni auto: le migliori offerte di Novembre 2023

Il segreto per scegliere la polizza auto più conveniente di novembre 2023 è il confronto dei preventivi. Infatti, tramite il comparatore per assicurazioni auto di SOStariffe.it, è possibile valutare le migliori offerte presenti sul mercato. 

Ogni preventivo disponibile consultato con il tool di SOStariffe.it è calcolato esclusivamente in base ai dati indicati dall’utente, tanto che è un “preventivo su misura”. Non va poi dimenticato che è sufficiente inserire i dati una volta sola per calcolare decine di preventivi differenti con diverse compagnie assicurative e scoprire la migliore offerta. C’è anche la possibilità di salvare il preventivo personalizzato, per valutarlo in un secondo momento, beneficiando del prezzo bloccato. Una volta scelta la polizza si può anche procedere con l’attivazione online senza nessun obbligo, né costi aggiuntivi.

I dati da inserire nel comparatore per assicurazioni auto di SOStariffe.it sono:

  • informazioni sul proprietario dell’auto;
  • caratteristiche del veicolo;
  • dati assicurativi, come la classe di merito ed eventuali sinistri.

Il premio finale della polizza auto indicato nel preventivo tiene conto sia della copertura RC auto obbligatoria per poter circolare, sia delle garanzie accessorie. Queste ultime (per esempio: incendio e furto, atti vandalici, tutela legale, kasko e assistenza stradale) sono facoltative: si può scegliere se inserirle nella polizza o meno e quali inserire o meno.