Nuova regole per la maternità con Vodafone

Un bel regalo per la Festa della Donna Vodafone l’aveva già fatto domenica scorsa, regalando la connessione gratuita per l’intera giornata. Ma qualcosa di molto più importante è stato fatto per tutte le donne lavoratrici assunte dall’operatore: Vodafone infatti introdurrà a fine 2015 nuove pionieristiche regole sulla maternità, con un minimo di 16 settimane di maternità pagata al 100%.

Vodafone copia 3
Le nuove regole saranno un risparmio anche per l'azienda

Le neomamme che torneranno al lavoro nei primi sei mesi verranno pagate a stipendio pieno per una settimana di 30 ore. L’obiettivo è quello di assumere e trattenere donne di talento, come spiega il CEO Vittorio Colao: «troppe donne talentuose sono costrette ad abbandonare il lavoro perché devono affrontare una difficile scelta fra carriera e cura del neonato. La nostra retribuzione minima obbligatoria globale aiuterà più di mille impiegate in Vodafone ogni anno in nazioni con poca e nessuna tutela della maternità».
Confronta le offerte di Vodafone »
L’iniziativa sarà valida per le 30 società estere di Vodafone in Africa, Medio Oriente, Asia, Europa e Stati Uniti. In più la nuova maternità di Vodafone, secondo uno studio commissionato a KPMG, sarà un risparmio anche per l’azienda: infatti, se le 16 settimane di maternità al 100% costano all’azienda 28 miliardi di dollari l’anno, assumere e formare nuovi impiegati per rimpiazzare le donne che non rimangono nella forza lavoro dopo aver avuto un figlio costa 47 miliardi all’anno, rendendo così il risparmio potenziale pari a fino 19 miliardi di dollari ogni anno.

Commenti Facebook: