Nokia: Symbian non verrà abbandonato

Nokia afferma che Meego sarà l’asset chiave ma non sarà accantonato Symbian che, come sottolinea Anssi Vanjoki, continuerà ad essere sviluppato per competere con i concorrenti tra cui l’iPhone.

The coming MeeGo operating system will be a key asset as Nokia Corp. (NOK) strives to boost its position in the premium mobile device market, the handset maker’s head of Mobile Solutions, Anssi Vanjoki said Thursday. Coming versions of the Symbian platform will also help Nokia compete against rivals like iPhone-maker Apple Inc. (AAPL), while MeeGo, which it developed with chip giant Intel Corp. (INTC), will be the base for a wide array of new computer-like devices as the market for handheld gadgets diversifies, Vanjoki told Dow Jones Newswires in an interview.

Symbian quindi non viene abbandonato e non sarà destinato solo ai cellulari di fascia bassa. Symbian era e resta il sistema che permette a Nokia di diffondere gli smartphone tra un pubblico sempre più ampio in tutto il mondo, assicurando così un incremento delle soluzioni e dei servizi.

Le grandi potenzialità del sistema Symbian sono del resto evidentissime proprio nel Nokia N8, il modello di Smartphone più avanzato di Nokia che offre una serie di nuove funzionalità e caratteristiche dal reale valore aggiunto e che, coerentemente con la “mission” della serie N, segna nuovi confini nella qualità dell’imaging e nella produzione e fruizione di contenuti multimediali.

Symbian continuerà quindi a giocare un ruolo fondamentale nel portfolio Nokia, poiché continuerà ad essere (nella versione Symbian 3 e in seguito Symbian 4) il sistema operativo di serie come la serie X, C e gli Eseries  (che includono smartphone altamente performanti e di livello ).

Alla serie N è affidato il compito di “tracciare nuovi confini” ed  è stato deciso – coerentemente con l’evoluzione del mercato che si profila all’orizzonte –  di lavorare d’ora in poi su MeeGo, una piattaforma software basata su Linux destinata a supportare diverse architetture hardware per un’ampia gamma di dispositivi, inclusi computer mobile tascabili (Nseries appunto), netbook, tablet, televisori e sistemi di infotainment.

Questo però, ancora una volta, non significa affatto che Nokia stia abbandonando Symbian o stia cambiando strategia. Al contrario la scelta è perfettamente coerente con la strategia multipiattaforma perseguita fino ad ora.

ma che Meego sarà l’asset chiave ma non sarà accantonato Symbian che, come sottolinea Anssi Vanjoki, continuerà ad essere sviluppato per competere con i concorrenti tra cui l’iPhone.

The coming MeeGo operating system will be a key asset as Nokia Corp. (NOK) strives to boost its position in the premium mobile device market, the handset maker’s head of Mobile Solutions, Anssi Vanjoki said Thursday. Coming versions of the Symbian platform will also help Nokia compete against rivals like iPhone-maker Apple Inc. (AAPL), while MeeGo, which it developed with chip giant Intel Corp. (INTC), will be the base for a wide array of new computer-like devices as the market for handheld gadgets diversifies, Vanjoki told Dow Jones Newswires in an interview.

Symbian quindi non viene abbandonato e non sarà destinato solo ai cellulari di fascia bassa. Symbian era e resta il sistema che permette a Nokia di diffondere gli smartphone tra un pubblico sempre più ampio in tutto il mondo, assicurando così un incremento delle soluzioni e dei servizi.

Le grandi potenzialità del sistema Symbian sono del resto evidentissime proprio nel Nokia N8, il modello di Smartphone più avanzato di Nokia che offre una serie di nuove funzionalità e caratteristiche dal reale valore aggiunto e che, coerentemente con la “mission” della serie N, segna nuovi confini nella qualità dell’imaging e nella produzione e fruizione di contenuti multimediali.

Symbian continuerà quindi a giocare un ruolo fondamentale nel portfolio Nokia, poiché continuerà ad essere (nella versione Symbian 3 e in seguito Symbian 4) il sistema operativo di serie come la serie X, C e gli Eseries  (che includono smartphone altamente performanti e di livello ).

Alla serie N è affidato il compito di “tracciare nuovi confini” ed  è stato deciso – coerentemente con l’evoluzione del mercato che si profila all’orizzonte –  di lavorare d’ora in poi su MeeGo, una piattaforma software basata su Linux destinata a supportare diverse architetture hardware per un’ampia gamma di dispositivi, inclusi computer mobile tascabili (Nseries appunto), netbook, tablet, televisori e sistemi di infotainment.

Questo però, ancora una volta, non significa affatto che Nokia stia abbandonando Symbian o stia cambiando strategia. Al contrario la scelta è perfettamente coerente con la strategia multipiattaforma perseguita fino ad ora.

Commenti Facebook: