Nokia compra Novarra e fa il suo browser

Nokia ha ufficializzato l’acquisizione di Novarra, società che crea e distribuisce browser per cellulari e dispositivi mobili.

L’acquisto del 100% di Novarra ha un obiettivo ben preciso: creare un browser proprietario integrato nel sistema operativo (Symbian OS in arrivo oltre alla serie 40) che permetterà di competere con Safari su iPhone e Chrome su Android.

novarra-nokia

L’azienda di Chicago ha tutte le carte per riuscire nell’impresa: da oltre 11 anni realizza Web Vision Browser, un browser d’eccellenza per dispositivi mobili, già utilizzato sulla popolare piattaforma serie 40 di Nokia. Il browser di Novarra è leggero, supporta Flash e i widget.

Novarra al momento non fornisce solo Nokia ma anche Vodafone, Verizon Wireless, Sprint o Cellular. Il punto interrogativo sarà quindi se Nokia vorrà continuare uno sviluppo per terzi o “chiudere” la società solo per gli sviluppi interni.

RIM non resta a guardare e ha risposto di conseguenza con l’acquisizione di Viigo società che ha creato Webkit Iris, Torch Mobile, un sistema di navigazione interativo con contenuti di vario genere, come news, meteo e podcast.

Bisogna puntare al mobile internet

La possibilità di rimanere sempre connessi, ricevere le informazioni in tempo reale e garantire l’usufruibilità dei contenuti sarà uno dei punti principali sul quale verterà la scelta degli utenti. Serve quindi una direzione chiara per permettere di soddisfare le esigenze del mercato e permettere a Nokia di tenere salda la prima posizione in classifica tra i player mobili.

Serve integrazione nei sistemi operativi

L’obiettivo è di realizzare un sistema operativo integrato (Meego?) sullo stesso livello di Android, BlackBerry (RIM) e iPhone che detengono la quasi totalità del mercato smartphone. I sistemi operativi saranno la chiave di volta per consacrare il successo delle big companies vista la parità hardware raggiunta sul mercato.

ficializzato l’acquisizione di Novarra, società che crea e distribuisce browser per cellulari e dispositivi mobili.

L’acquisto del 100% di Novarra ha un obiettivo ben preciso: creare un browser proprietario integrato nel sistema operativo (Symbian OS in arrivo oltre alla serie 40) che permetterà di competere con Safari su iPhone e Chrome su Android.

novarra-nokia

L’azienda di Chicago ha tutte le carte per riuscire nell’impresa: da oltre 11 anni realizza Web Vision Browser, un browser d’eccellenza per dispositivi mobili, già utilizzato sulla popolare piattaforma serie 40 di Nokia. Il browser di Novarra è leggero, supporta Flash e i widget.

Novarra al momento non fornisce solo Nokia ma anche Vodafone, Verizon Wireless, Sprint o Cellular. Il punto interrogativo sarà quindi se Nokia vorrà continuare uno sviluppo per terzi o “chiudere” la società solo per gli sviluppi interni.

RIM non resta a guardare e ha risposto di conseguenza con l’acquisizione di Viigo società che ha creato Webkit Iris, Torch Mobile, un sistema di navigazione interativo con contenuti di vario genere, come news, meteo e podcast.

Bisogna puntare al mobile internet

La possibilità di rimanere sempre connessi, ricevere le informazioni in tempo reale e garantire l’usufruibilità dei contenuti sarà uno dei punti principali sul quale verterà la scelta degli utenti. Serve quindi una direzione chiara per permettere di soddisfare le esigenze del mercato e permettere a Nokia di tenere salda la prima posizione in classifica tra i player mobili.

Serve integrazione nei sistemi operativi

L’obiettivo è di realizzare un sistema operativo integrato (Meego?) sullo stesso livello di Android, BlackBerry (RIM) e iPhone che detengono la quasi totalità del mercato smartphone. I sistemi operativi saranno la chiave di volta per consacrare il successo delle big companies vista la parità hardware raggiunta sul mercato.

Commenti Facebook: