Netflix in Italia con Telecom, che cosa cambierà

La notizia è stata data qualche giorno fa dallo stesso Marco Patuano, amministratore delegato di Telecom Italia: l’operatore, infatti, ha confermato la trattativa in corso con Netflix per portare la più celebre televisione on demand al mondo anche in Italia, e si dice già entro la fine dell’anno. Ma come sarà l’offerta, e come cambierà il mercato delle tv streaming?

Netflix copia
L'operatore fa sul serio nel settore tv streaming, grazie agli accordi col colosso americano e con Sky

Non mancano infatti gli scettici, convinti che la situazione in Italia sia già in mano prevalentemente a Sky Online e a Infinity Tv, in virtù di cataloghi già piuttosto ricchi e, soprattutto, di un’offerta europea di Netflix non paragonabile a quella presente in patria, a giudicare dalle perplessità e delusioni che sono arrivate dai paesi in cui il servizio è già presente.
Confronta le offerte tv streaming
Telecom Italia non è di questo avviso e ha intenzione di puntare seriamente sull’azienda americana, che ha rivoluzionato il panorama televisivo mondiale, anche per trainare la propria fibra ottica con un partner d’eccezione. Si parla, al momento, di un prezzo di 10 euro al mese.

L’ex monopolista TLC italiano comunque non ha intenzione di fermarsi come operatore quad play nel settore delle tv streaming: lo dimostrano infatti gli accordi con Sky che arriverà anche sulla rete in fibra ottica di Telecom Italia entro qualche settimana, con prezzi al momento non ancora noti ma che probabilmente prevederanno offerte-pacchetto con le tariffe telefoniche, e l’impegno per TIMvision.

Commenti Facebook: