Net Neutrality, Skype vittoriosa

Skype ha avuto il via libera dalla Federal Communications Commission (FCC) che ha dichiarato il principio guida: la Net Neutrality deve essere garantita.

Alcuni operatori bloccano ancora il traffico Skype o impongono agli abbonati tariffe aggiuntive solo perchè usano il VoIP, anche se hanno già pagato per accedere al traffico dati (vedi l’esperienza di Vodafone). Questo è contro i diritti basilari dell’utente su una Internet aperta ed abbiamo la necessità di assicurarci che i nuovi regolamenti dell’UE siano finalizzati, capiti e rinforzati in modo da proteggere la competizione, la scelta degli utenti e i diritti fondamentali di una rete libera».

La stragrande maggioranza dei consumatori chiedono a gran voce che Internet resti aperta e libera e che gli Internet Service Provider continuino a garantire l’accesso a tutti i contenuti e i servizi senza discriminazioni o limitazioni.

In Europa Skype sfonda una porta aperta poiché il Commissario per la Società dell’Informazione e dei Media, Viviane Reding, ha già manifestato tutto il proprio impegno al fine di una regolamentazione particolarmente restrittiva a tutela della Net Neutrality anche nel vecchio continente.

kype net neutrality” href=”http://www.sostariffe.it/news/2009/09/25/skype-funzionera-anche-su-3g/” target=”_blank”>Skype ha avuto il via libera dalla Federal Communications Commission (FCC) che ha dichiarato il principio guida: la Net Neutrality deve essere garantita.

Alcuni operatori bloccano ancora il traffico Skype o impongono agli abbonati tariffe aggiuntive solo perchè usano il VoIP, anche se hanno già pagato per accedere al traffico dati (vedi l’esperienza di Vodafone). Questo è contro i diritti basilari dell’utente su una Internet aperta ed abbiamo la necessità di assicurarci che i nuovi regolamenti dell’UE siano finalizzati, capiti e rinforzati in modo da proteggere la competizione, la scelta degli utenti e i diritti fondamentali di una rete libera».

La stragrande maggioranza dei consumatori chiedono a gran voce che Internet resti aperta e libera e che gli Internet Service Provider continuino a garantire l’accesso a tutti i contenuti e i servizi senza discriminazioni o limitazioni.

In Europa Skype sfonda una porta aperta poiché il Commissario per la Società dell’Informazione e dei Media, Viviane Reding, ha già manifestato tutto il proprio impegno al fine di una regolamentazione particolarmente restrittiva a tutela della Net Neutrality anche nel vecchio continente.

Commenti Facebook: