Mobile economy, è boom in Italia

L’economia mobile continua a crescere, grazie  soprattutto allo shopping online e al 4G. Se soltanto in questi ultimi mesi l’Italia sta cominciando a mostrare timidi segni di ripresa, su ben altri binari viaggia la mobile economy nostrana, che secondo i dati dell’Osservatorio Mobile Economy del Politecnico di Milano rappresenta ormai l’1,65% del Pil nazionale, per un totale di 25,7 miliardi di euro.

Internet-mobile-donna
Il Mobile Commerce traina una crescita senza precedenti del settore

Internet per tutti

Ormai le tariffe per Internet mobile sono alla portata di tutti e la semplicità delle interfacce di smartphone e tablet permette acquisti in pochi tocchi anche a chi non è propriamente un mago del computer. Le app in circolazione sui quasi 35 milioni di smartphone italiani (e i 9,5 milioni di tablet) sono potenzialmente 3 milioni (tanti i titoli pubblicati nei vari store), molti di questi con possibilità di acquisti in-app. In più, ormai è sempre più netto il distacco tra chi naviga su Internet con il proprio PC (13 milioni di utenti) e chi lo fa via smartphone o tablet (18 milioni).

La crescita del Mobile Commerce

A trainare la crescita è infatti il Mobile Commerce (+55%, 10% del totale), seguito dagli investimenti per le reti 3G e 4G (+39%), ma crescono anche i fondi dedicati sia dalla Pubblica Amministrazione che dalle imprese per lo sviluppo di app a supporto dei processi aziendali (+24%) e quelli orientati al marketing e alla comunicazione Mobile (+41%). Tra contenuti mobile come giochi, video, news e musica la crescita è del 18%.

Ottima anche la performance dell’Internet of Things, che sicuramente riceverà un’ulteriore spinta dall’affermarsi sul mercato di vari modelli di dispositivi wearable (attualmente +28%, per una cifra pari a un quinto degli investimenti complessivi nel settore): al momento ai primi posti negli ambiti di sviluppo ci sono il mondo dell’auto (con le Smart Car) e quello domestico (Smart Home&Building). Un esempio di store fisico e online dedicato ai prodotti di questo tipo è il brand Digital Home&Life di Wind.
Confronta le offerte Internet mobile

Un cambiamento verso il futuro

Guardando alle altre componenti del mercato, circa metà è ancora legata ai ricavi relativi ai servizi di messaggistica e fonia tradizionale offerti dalle telco, ma il calo è impietoso, con un -16% nell’ultimo anno causato dalle offerte sempre più aggressive per conquistare nuovi clienti.

Ed è solo l’inizio. Secondo Andrea Rangone, Coordinatore Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, «al netto della contrazione dei servizi tradizionali la Mobile Economy cresce del 23%, tocca i 25,7 miliardi di euro e vale l’1,65% del PIL. Questo mercato è destinato a superare i 37 miliardi di euro nel 2017, pari al 2,3% del PIL, grazie soprattutto alla spinta generata dall’utilizzo crescente di soluzioni di Mobile Commerce e Mobile Payment».

Commenti Facebook: