Metà degli utenti di telefonia mobile si trovano nell’Asia – Pacifico

Se pensate che il mercato della telefonia mobile abbia come baricentro l’Europa o gli Stati Uniti, vi sbagliate di grosso: secondo quanto affermato nell’ultimo report sulla Mobile Economy da parte della GSMA, la metà degli utenti di telefonia mobile nel mondo ha residenza nelle macro regioni dell’Asia – Pacifico.

Metà degli utenti di telefonia mobile si trovano nell’Asia – Pacifico

Non solo: sempre secondo quanto emerge dall’osservazione, la leadership di tale mercato di telefonia mobile sul contesto globale rimarrà immutata anche nei prossimi anni, con l’Asia – Pacifico in grado di confermarsi quale mercato a maggiore tasso di crescita fino al 2020 e, probabilmente, anche oltre. Per GSMA, gli utenti di telefonia mobile nella regione erano 1,7 miliardi alla fine del 2013, per la metà sostanziale dei 3,4 miliardi di utenti nel mondo.

Confronta offerte Telefonia mobile »

La Cina si conferma invece il leader globale per quanto attiene l’adozione della tecnologia M2M, con più di 50 milioni di connessioni (oltre un quarto dell’intero mercato M2M alla fine del 2013). Il “merito” è in questo caso riconducibile all’alleanza collaborativa tra i principali operatori di telefonia mobile del Paese (China Mobile, China Unicom e China Telecom) e il governo: una intesa che ha permesso la nascita (prima) e lo sviluppo (poi) di un mercato molto allettante, in periodi di tempo relativamente brevi.

Commenti Facebook: