Mercato energia, prezzi più bassi e maggior scelta per i consumatori

Recentemente a Roma si è svolta la Conferenza di Diritto dell’Energia, organizzata dal GSE e l’Università di Roma Tre. Durante l’apertura, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato per tutelare il consumatore nel mercato energetico servono prezzi più basi, maggior scelta e consapevolezza. Secondo Bortoni dell’AEEG la tutela del prezzo deve continuare a esistere perché è un segnale di riferimento per il consumatore.

mercato energetico, prezzi ridotti e scelta consapevole tutelano i consumatori
Mercato libero dell'energia: prezzi più bassi per tutelare i consumatori

La “Tutela dei consumatori nei mercati energetici” è stato il primo argomento trattato nella Conferenza di Diritto dell’energia, organizzata dal Gestore dei Servizi Energetici in collaborazione con l’Università di Roma Tre.

Giovanni Pitruzzella, presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato, ha sottolineato che la tutela del consumatore nel mercato dell’energia elettrica passa per “tre punti: la riduzione dei prezzi, l’ampliamento della scelta e soprattutto la consapevolezza della scelta. Servono infine interventi regolatori nazionali che consentano la diminuzione dei prezzi e la vigilanza, da parte dell’Antitrust, sulle pratiche commerciali scorrette”.

Il Presidente e Amministratore delegato del GSE, Nando Pasquali, si è soffermato sull’importanza “della tutela del cliente finale in un settore, quello energetico, in continua evoluzione. Quello di quest’anno è forse l’argomento più importante tra tutti quelli trattati nelle precedenti edizioni della Conferenza, in quanto la tutela dei consumatori, siano essi domestici o piccole e medie imprese, è fondamentale per lo sviluppo di un mercato energetico trasparente e competitivo”.

Sull’argomento è intervenuto anche Guido Bortoni, Presidente dell’AEEG, che ha spiegato che “la tutela di prezzo, aggiornata trimestralmente dall’Autorità, non è assolutamente invasiva del mercato ma fornisce un segnale di riferimento al piccolo consumatore lasciando libero lo stesso mercato di proporre nuove offerte. Ritengo quindi sia opportuno che la tutela di prezzo debba continuare a esistere fino alla piena emancipazione del cliente finale”.

Bortoni ha anche sottolineato l’importanza del “teleriscaldamento, settore fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica al 2020, che necessita di essere regolamentato per consentire di tutelare il cliente finale da un tipo di servizio gestito al momento in esclusiva”.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: