Mantenere l’automobile: in Italia si spendono 1.515 euro

Mantenere l’automobile in Italia rappresenta una spesa decisamente significativa per le famiglie. Come evidenziato dall’ultimo studio di SosTariffe.it, infatti, in media in Italia si spendono ben 1.515 Euro all’anno per mantenere un’automobile. Tale cifra, come vedremo di seguito, varia in modo significativo da regione a regione ed è legata a diversi fattori come i costi della polizza RC Auto, del Bollo Auto e della revisione oltre che, naturalmente, del carburante. Ecco, quindi, quanto costa mantenere l’auto in Italia. 

Ecco le spese fisse per l'auto regione per regione

Per mantenere un’auto in Italia si spendono in media 1.515 Euro ogni anno. Il primato di regione più costosa del Paese per mantenere un’auto spetta alla Campania dove si tocca una punta di 2.156 Euro all’anno per il mantenimento. La regione più economica, invece, è il Friuli Venezia Giulia dove si registra una spesa di “appena” 1,117 Euro, poco più della metà rispetto alla Campania.

Come evidenziato dal nuovo studio di SosTariffe.it, a incidere in modo maggiore sui “costi fissi” dell’auto in un anno è la spesa per il carburante che vale, in media, il 53% della spesa complessiva dell’auto. Molto significativa anche la spesa per l’assicurazione auto. La polizza RC Auto, obbligatoria per poter circolare, va ad incidere per il 24,8% sui costi annuali di mantenimento di un’auto. A completare le voci di spesa troviamo il bollo e la revisione con un’incidenza pari all’11.3%.

Da notare che le rilevazioni di SosTariffe.it si basano sull’utilizzo di un singolo modello, la terza serie della Fiat Panda con motore 1.2 da 69 CV. Utilizzando un solo modello è possibile equiparare le varie fonti di spesa e stilare una vera e propria classifica che individui le regioni più costose per mantenere un’auto.


Confronta i migliori preventivi auto

In Campania i costi più alti per l’auto: 2.156 euro

Come già sottolineato in apertura, la Campania è la regione più costosa per quanto riguarda i costi di mantenimento annuali dell’auto. La regione del Sud Italia conquista la testa della classifica con una spesa media di 2.156 Euro.

A differenza della media nazionale, a pesare in modo significativo sul costo complessivo è l’assicurazione auto che arriva a 941 Euro con un’incidenza sul totale pari al 44% (quasi 20 punti percentuale in più rispetto alla media nazionale). Per la Campania si registra una spesa significativa anche per il carburante (828 Euro all’anno con un’incidenza sul totale del 38%) mentre il restante 9% della spesa è legato a bollo auto ed alla revisione periodica.

Alle spalle della Campania, tra le regioni più costose per quanto riguarda il mantenimento dell’auto, troviamo Umbria e Molise che registrano una spesa annuale media pari, rispettivamente, a 1,893 Euro e 1,876 Euro. Per queste due regioni a pesare in modo particolare è la spesa per il carburante superiore ai 1.000 Euro all’anno.

La regione più economica per il mantenimento di un’auto è il Friuli Venezia Giulia. I costi fissi dell’auto in questa regione, infatti, ammontano in media a 1.117 Euro all’anno, ben 400 Euro in meno rispetto alla media nazionale. Da segnalare che in Friuli la polizza RC Auto costa in media appena 188 Euro con un’incidenza del 16% sul totale (quasi 10 punti percentuale in meno rispetto alla media nazionale). Tra le regioni più “economiche” per il mantenimento dell’auto troviamo la Valle d’Aosta, con una spesa media di 1.260 Euro all’anno, e l’Emilia Romagna, con una spesa media di 1.314 Euro all’anno.

Questa tabella riassume i risultati regione per regione dell’osservatorio di SosTariffe.it in tema di costi di mantenimento dell’auto su base annuale.

Spesa per rifornire l’auto: salasso in Molise, i liguri si confermano risparmiatori 

Come sottolineato in precedenza, la spesa che incide maggiormente, con una percentuale del 52%, sui costi di mantenimento dell’auto in un anno è quella del carburante. In questo caso, il primato di regione più costosa d’Italia spetta al Molise con una spesa annuale di 1.172 Euro ed un’incidenza sul costo complessivo superiore al 62%. 

Questo dato non è legato, in modo particolare, al costo medio del carburante quanto alle abitudini degli automobilisti molisani che, in media, percorrono 15 mila chilometri all’anno, uno dei valori più alti in Italia. Da notare anche gli elevati valori di spesa per il carburante per l’Umbria (1,162 Euro all’anno e 15.000 km annui percorsi) ed il Veneto (1.061 Euro annui spesi in benzina per una percorrenza media superiore ai 13.900 km).

In Sicilia, Lazio, Marche, Liguria, Valle d’Aosta e Friuli-Venezia Giulia, invece, la spesa annuale per il carburante non arriva ai 700 Euro. In particolare, è interessante sottolineare il caso della Liguria, una regione che vanta il costo del carburante tra i più alti in Italia (si supera quota 1,6 Euro al litro per la benzina). Gli automobilisti liguri utilizzano la loro vettura per circa 7,800 chilometri in un anno, riuscendo così a risparmiare sulla spesa per il carburante. 

RC e bollo auto: non sono tra le spese che incidono di più 

Bollo auto e revisioni incidono poco sulle spese fisse per la propria auto con una percentuale dell’11% e una spesa media di 171 Euro. I costi più alti vengono registrati in Campania ed Abruzzo con 194 Euro all’anno. Come mostra la tabella proposta di seguito, sono molte le regioni in cui questa voce di spesa tocca un valore di 166 Euro mentre in Trentino si tocca il valore più basso di 140 Euro.

La polizza RC Auto, invece, presenta un’incidenza maggiore con una spesa media di 375 Euro all’anno (il dato è riferito alla Fiat Panda illustrata in precedenza). Ad alzare, di molto, la media nazionale è la Campania, storicamente una regione molto costosa per l’assicurazione, dove si raggiunge una punta di 940 Euro. Le regioni più convenienti sono, invece, il Friuli Venezia Giulia (188 Euro all’anno), la Basilicata (244 Euro), l’Emilia Romagna (279 Euro), l’Abruzzo (290 Euro) e la Sardegna (293 Euro).

Il costo dell’assicurazione è la voce di spesa su cui è possibile intervenire in modo diretto ottenendo un risparmio immediato. È, infatti, possibile individuare le migliori soluzioni per assicurare l’auto sfruttando lo strumento offerto dal comparatore di SosTariffe.it per assicurazioni auto.

Questo nuovo studio di SosTariffe.it in materia di costi di mantenimento per l’auto su base annuale viene riassunto nella tabella riportata qui di seguito:

Commenti Facebook: