Malfunzionamento ADSL: possibili rimborsi e cambi operatore

Se la tua connessione ADSL spesso si blocca, o la qualità del servizio che hai contrattato non è in linea con quello offerto dal tuo provider, ricordati che hai sempre il diritto di effettuare un reclamo e chiedere un rimborso. Se l’operatore non risolve il tuo problema, puoi presentare un’istanza dinanzi all’Agcom, la quale potrà disporre il rimborso e indennizzo corrispondente. Scopri come chiedere un rimborso per malfunzionamento dell’ADSL.

Confronta Tariffe ADSL

Oggigiorno, i titolari di un contratto ADSL hanno a disposizione degli strumenti di tutela dei suoi diritti.

Se la connettività ADSL presentasse continuamente dei problemi, o la qualità della connessione non è affatto quella prevista dal tuo contratto, hai il diritto di presentare un reclamo, chiedere un rimborso e cambiare operatore.

Spesso però l’operatore si mostra un po’ meno collaborativo rispetto il momento in cui è stato perfezionato il contratto, perciò occorre informarsi da solo riguardo i nostri diritti e l’intera procedura per effettuare un reclamo per malfunzionamento ADSL. 

SosTariffe.it vi offre una piccola guida per aiutarvi nel momento di tutelare i vostri diritti.

Malfunzionamento ADSL: procedura per il rimborso

Sempre che il tuo collegamento ADSL non funziona come dovrebbe,  hai il diritto di presentare reclamo alla compagnia telefonica.Puoi farlo tramite telefono, mail, fax o raccomandata.

In questo articolo troverai tutti i numeri degli operatori in caso di disfunzione della linea: Assistenza ADSL.

Ricordati di conservare il numero di reclamo, che la compagnia è tenuta a fornirci; quest’ultima ha l’obbligo di riscontrare il reclamo entro 45 giorni.

Successivamente, se l’operatore non risolve il problema, il consumatore può avviare una procedura di contestazione dinanzi all’Agcom (Autorità Garante per le Comunicazioni) e, nei casi più gravi, presentare un’istanza davanti all’Autorità Giudiziaria ordinaria per il risarcimento dei danni.

Va ricordato che la procedura di contestazione gestita dall’Agcom è a titolo gratuito, e il consumatore può attivare il tutto senza un avvocato, direttamente in prima persona o con l’ausilio di un’associazione di consumatori se così lo preferisce.

Di seguito l’Agcom, sempre che le istanze del consumatore vengano accolte, potrà disporre il rimborso o lo storno delle somme non dovute, la corresponsione di un indennizzo, e/o il rimborso delle spese sostenute per la procedura e il ripristino, a seconda dei casi.

Per maggiori informazioni riguardo i tuoi diritti, scarica il file pubblicato dall’Agcom: I diritti dei consumatori nel mercato dei servizi di comunicazione elettronica.

ADSL Fastweb: rimborso per malfunzionamento

Per il reclamo contatta prima il Customer Care FASTWEB, attivo tutti i giorni 24 ore su 24, chiamando al numero 192193.

Puoi anche inviare un’e-mail tramite la MyFastPage, area “Assistenza clienti”.Riceverai un SMS a conferma che la segnalazione di guasto è stata presa in carico da Fastweb

Questa compagnia si impegna ad intervenire, tramite personale se fosse necessario, entro le 72 ore successive alla segnalazione del malfunzionamento.

In caso il disservizio non fosse sistemato dopo le 72 ore, vengono riconosciuti 5 euro al giorno per un massimo di 10 giorni in qualità di indennizzo.

Vai alle Offerte Fastweb

ADSL Telecom: rimborso per malfunzionamento

Se il tuo provider ADSL è Telecom Italia e si presenta un malfunzionamento, chiama il Servizio Clienti Alice Telecom al 187 o consulta il sito Internet della compagnia nella sezione”Assistenza tecnica“.

Una volta effettuato il reclamo, Telecom Italia sarà tenuta a riparare gratuitamente la disfunzione entro i due giorni lavorativi successivi alla segnalazione del guasto.

Se così non fosse, l’operatore dovrà corrispondere:

  • un indennizzo di 5 euro per ogni giorno lavorativo di ritardo, per i servizi con connettività flat o semiflat, fino ad un massimo di 100 euro
  • un indennizzo pari a 2 euro per ogni giorno lavorativo di ritardo, per i servizi con connettività a consumo, fino ad un massimo di 40 euro.

Vai alle Offerte Telecom

ADSL TeleTu: rimborso per malfunzionamento

In caso di guasto bisogna chiamare il Servizio Assistenza Clienti TeleTu, al numero 848 991022, oppure tramite posta elettronica nella sezione “Per contattarci” del sito web della compagnia.

TeleTu si impegna a risolvere il disservizio entro 30 giorni solari dalla segnalazione del guasto. Se così non fosse, a seguito di richiesta del consumatore, la compagnia corrisponderà un importo di 2,50 euro per ogni giorno di ritardo.

Vai alle Offerte TeleTu

ADSL Tiscali: rimborso per malfunzionamento

Per segnalare il disservizio, il cliente può utilizzare la chat gratuita sul Portale Tiscali, oppure chiamare il servizio di assistenza cliente al numero 130.

A seconda del tipo di problematica riscontrata la tempistica di risoluzione dei guasti varia; in genere però, i malfunzionamenti si risolvono entro 4 giorni lavorativi.

Con Tiscali c’è la possibilità di chiedere i rimborsi dei giorni in cui la connessione internet non funzionava; bisogna però farne richiesta al servizio assistenza al cliente.

Vai alle Offerte Tiscali

ADSL Infostrada: rimborso per malfunzionamento

In caso di disservizio occorre innanzitutto chiamare il 155, a disposizione 24 ore su 24; il servizio cliente di Infostrada invierà una segnalazione immediata alla rete o al territorio per intervento in centrale, senza che il cliente debba fare segnalazioni o richieste scritte.

Secondo la carta dei servizi Infostrada, tutti i guasti verranno risolti entro il quarto giorno lavorativo successivo alla segnalazione.

Infostrada riconosce inoltre un indennizzo fino a 5,16 euro al giorno, fino a un massimo di 100 euro.

Vai alle Offerte Infostrada

ADSL Vodafone: rimborso per malfunzionamento

Tramite il Servizio Clienti, chiamando al numero 190, puoi effettuare la segnalazione del guasto o assenza di linea telefonica.

A seconda del tipo di problema, Vodafone si impegna a risolverlo entro 3 a 5 giorni lavorativi dalla segnalazione.

E’ previsto il rimborso, in caso di assenza di Linea per disservizio, pari a 10 euro al giorno (IVA inclusa) per ogni giorno lavorativo fino ad un massimo di 50 euro.

Vai alle Offerte Vodafone

Cambiare operatore ADSL

Se la qualità del servizio offerto dal tuo attuale fornitore ADSL non è in linea con le tue aspettative, o hai trovato una tariffa ADSL che ti conviene di più, hai sempre diritto a cambiare operatore.

Al riguardo, SosTariffe.it ha pubblicato un osservatorio nel quale è evidente un risparmio fino a 900 euro in 5 anni per chi cambia operatore ADSL e approfitta le offerte dedicate ai nuovi clienti.

Ad esempio, puoi risparmiare 900 euro in 5 anni attivando l’offerta Tutto Compreso di TeleTu, che prevede ADSL illimitata e chiamate gratuite verso tutti i fissi senza scatto alla risposta. C’è un costo di attivazione pari a 99 euro ma spesso la compagnia lancia giorni promozionali in cui l’attivazione è gratuita, e  il modem è incluso.

Scopri di più su Tutto Compreso

Lo stesso risparmio (900 euro) è possibile con All Inclusive L di Infostrada, con la quale l’attivazione è piuttosto economica (10 euro) e include 30 minuti di telefonate al mese verso cellulari, oltre alle chiamate gratuite verso fisso.

Vedi All Inclusive L nel dettaglio

Gli eventuali costi di disdetta per cambiare operatore in effetti rappresentano solo il 10% di quanto si può risparmiare il primo anno con la nuova compagnia. Leggi tutto l’osservatorio per maggiori informazioni.

Per cambiare operatore, dovrai prima chiedere la disdetta ADSL al tuo attuale fornitore, e attivare la nuova tariffa da te scelta.

SosTariffe.it ti aiuta a farlo: leggi il nostro articolo in materia di contratto ADSL per saperne di più.

Utilizza il nostro comparatore gratuito ed indipendente per mettere a confronto tutte le tariffe ADSL e trovare quella che meglio si adatta alle tue esigenze.

Confronta Tariffe ADSL

Commenti Facebook: