Luce e gas, consumi in Italia bloccati fino al 2020

Fino al 2020 i consumi di energia elettrica e gas nel nostro Paese rimarranno bloccati. In effetti, la domanda diminuirà rispettivamente di 6 Twh e 7 miliardi di m3. Questa situazione si conferma anche in altri Paesi UE e coinvolge fortemente le aziende, che nell’ultimo biennio hanno svalutato asset fossili per 18 miliardi di euro e prevedono di tagliare i costi per 10 miliardi e gli investimenti per 37 miliardi, chiudendo anche centrali per 29 GW.

domanda luce e gas, quanto consumo in europa
La domanda di luce e gas in Europa è destinata a bloccarsi entro il 2020

Secondo i dati che emergono dal XIV Osservatorio sulle Alleanze e le Strategie nel Mercato Pan Europeo delle Utilities di Agici Finanza d’Impresa in collaborazione con Accenture, presentati recentemente a Milano, i consumi di energia elettrica e gas in Italia – ed anche negli altri Paesi UE – rimarranno bloccati almeno fino al 2020.

Stando ai risultati dello studio, “il mercato italiano ed europeo delle utility oggi non è solo in crisi ma sta radicalmente cambiando volto: l’attuale andamento dello sviluppo dell’efficienza energetica farà si che i consumi si ridurranno anche quando il Pil tornerà a crescere”.

Nello specifico, secondo i dati dell’osservatorio, nel nostro Paese la domanda elettrica diminuirà di 6 Twh entro il 2020, mentre nel settore del gas si verificherà una riduzione pari a 7 miliardi di m3. Nel resto di Europa le previsioni sono molto simili.

L’osservatorio continua spiegando che “La generazione distribuita e le rinnovabili continueranno a crescere in modo sensibile: la produzione da Fonti Energetiche Rinnovabili (Fer) in Europa aumenterà di oltre 300 TWh nei prossimi 6 anni, cioè l’equivalente del consumo dell’intera Italia”.

“Tutti questi elementi -conclude l’Osservatorio- concorrono a mettere in crisi molte utility europee che ancora ragionano avendo come riferimento il vecchio modello energetico“.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: