Libero Benvenuto, il conto corrente di Bancapulia

Ancora non hai aperto un conto corrente? S’è così, forse dovresti dare un’occhiata all’offerta di Bancapulia, riservata esclusivamente ai nuovi clienti a i quali la banca vuole dare il “benvenuto”.

Confronta Conti Correnti

Difatti, Libero Benvenuto è il nome di questo conto corrente di Bancapulia, un prodotto finanziario completo che prevede condizione economiche molto concorrenziali e la possibilità di fruire di un tasso di interesse creditore sui propri risparmi.

Nello specifico, questo conto corrente è erogato con un tasso di remunerazione pari all’1% su tutte le giacenze fino a un tetto di 2.500 euro. Prevede inoltre una serie di servizi aggiuntivi disponibili attraverso il pagamento di un canone mensile bassissimo, pari attualmente a soli 2 euro.

Versando questi 2 euro al mese, il cliente di Bancapulia potrà eseguire operazioni gratuite illimitate, usufruire di un carnet di assegni, accreditare lo stipendio o la pensione sul conto corrente, domiciliare le utenze domestiche più importante, ottenere la rendicontazione elettronica dei propri documenti bancari, ricevere un estratto conto cartaceo trimestrale ed accedere ai servizi di homebanking Claris Online Banking.

Il titolare del conto corrente Libero Benvenuto inoltre riceverà una carta bancomat internazionale con microchip, attraverso la quale potrà effettuare il pagamento nei commerci convenzionati ed eseguire le operazioni di prelevamento in qualsiasi sportello bancomat, e in particolare senza pagare commissioni negli sportelli del gruppo Veneto Banca.

In più il cliente avrà a disposizione una carta di credito internazionale a canone zero, purché la spesa di utilizzo annuo raggiunga i 4.000 euro.

Per maggiore informazione vi consigliamo di recarvi alle filiali della banca o di visitare il sito web ufficiale. Se state cercando un conto corrente, vi suggeriamo inoltre il nostro comparatore gratuito di conti correnti, grazie al quale potete mettere a confronto le principali offerte di tutte le banche italiane.

Commenti Facebook: