Liberalizzazione mercati luce e gas imprese: 10 domande, 10 risposte

A partire dall'inizio del 2021 è iniziata la fase di transizione verso il Mercato Libero per le PMI e alcune Microimprese. Il passaggio al Mercato Libero avverrà seguendo tempistiche e modalità ben precise, permettendo a tutti i soggetti coinvolti di accedere alle soluzioni più convenienti per le proprie forniture energetiche. SOStariffe.it ha stilato un elenco di 10 domande e 10 risposte legate alla liberalizzazione dei mercati di luce e gas in modo da offrire, a tutti i soggetti coinvolti, ulteriori informazioni in merito alla procedura in atto ed a tutte le sue caratteristiche.

Liberalizzazione mercati luce e gas imprese: 10 domande, 10 risposte

Per chi è terminato il Mercato Tutelato il 1° gennaio 2021?

Da inizio 2021 il regime tutelato termina per le PMI con 10-50 dipendenti e fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di euro e per le Microimprese con potenza impegnata del punto di prelievo maggiore di 15 kW

Quando termina il Mercato Tutelato per le Microimprese?

Per le Microimprese con potenza contrattualmente impegnata inferiore a 15 kW la fine del Mercato Tutelato è prevista per gennaio 2023, contemporaneamente ai clienti domestici

Cosa succede alle imprese che non scelgono un fornitore del Mercato Libero?

Per le piccole imprese che non scelgono un fornitore del mercato libero è previsto il passaggio al servizio a tutele graduali (STG) che viene gestito dal fornitore di Maggior Tutela sino a giugno 2021. Successivamente, è prevista una gara tra fornitori, su base territoriale, per aggiudicarsi i clienti che non hanno effettuato una scelta

La continuità della fornitura è garantita?

Le imprese che non attivano un’offerta del Mercato Libero non registreranno l’interruzione della fornitura energetica ma rinunceranno alla possibilità di scegliere le condizioni tariffarie più convenienti per l’energia

Quali sono i vantaggi del Mercato Libero per le imprese?

Le imprese che scelgono un fornitore del Mercato Libero hanno la possibilità di individuare la soluzione tariffaria migliore scegliendo tra tante opzioni disponibili

Come scegliere le migliori offerte del Mercato Libero per le imprese?

La scelta della migliore offerta del Mercato Libero va fatta tenendo in considerazione diversi fattori. Oltre al prezzo dell’energia bisognerà analizzare i servizi aggiuntivi inclusi nelle offerte, la possibilità di sfruttare il prezzo dell’energia bloccato per un certo periodo di tempo e le offerte dual fuel

Conviene passare subito al Mercato Libero?

Sì. Le aziende hanno la possibilità di scegliere le condizioni tariffarie più adatte alle proprie esigenze grazie alle offerte del Mercato Libero. Non scegliere un fornitore del Mercato Libero significa rinunciare alla possibilità di risparmiare sui costi delle forniture energetiche.

È possibile effettuare il passaggio in qualsiasi momento?

Sì. Il passaggio può essere effettuato in qualsiasi momento, anche successivamente alla fine del Servizio a tutele graduali ed all’assegnazione automatica di un fornitore del Mercato Libero a seguito di aste territoriali programmata per luglio 2021.

Come si attivano le offerte per le imprese?

Sia la scelta che l’attivazione delle offerte del Mercato Libero per le imprese può avvenire direttamente online. Sfruttando la comparazione online delle offerte sarà facile individuare le tariffe più vantaggiose da attivare.

Cosa prevede il passaggio al Mercato Libero per le imprese?

Le imprese che scelgono un fornitore del Mercato Libero possono sfruttare diversi vantaggi. Il passaggio è gratuito e non è prevista la sostituzione del contatore e l’interruzione della fornitura energetica attiva

Commenti Facebook: