Legge Bersani Assicurazione Auto, la guida per non sbagliare

Per risparmiare sull’Rca è essenziale confrontare le tariffe di diverse compagnie assicurative e conoscere gli escamotage risolutivi dei problemi legati alla classe di merito e dell’incidenza di alcuni elementi sul costo delle polizze auto e moto. Ci concentriamo perciò sulla Legge Bersani Assicurazione Auto, con questa guida per non sbagliare quando si sta per confermare l’acquisto di una polizza assicurativa.

Risparmiare sulle polizze auto e moto ereditando la classe di merito

Prima di acquistare una delle polizze auto o moto disponibili online ci si confronta con parenti ed amici su quale sia la migliore e più economica compagnia. Non accade di rado che parlando salti fuori il problema della classe di merito che rende le assicurazioni costose, una questione risolta da molti con la Legge Bersani Assicurazione Auto. La nostra guida per non sbagliare illustra in modo semplice in quali casi si può ricorrere alla normativa per risparmiare sul premio assicurativo.
Confronta assicurazioni auto

Legge Bersani Assicurazione auto: un aiuto per risparmiare

Di fronte ai costi inarrivabili delle assicurazioni per neopatentati e per chi si è reso colpevole di molti sinistri, il Governo è intervenuto con la Legge Bersani. La classe di merito è infatti il fattore che più incide sul prezzo delle polizze auto e moto. In base al sistema Bonus/Malus e delle 18 classi universali, chi si assicura per la prima volta da neopatentato paga un premio corrispondente alla 14° classe di merito, assegnata in automatico e fra le più costose. Chi è alle prese con il rinnovo dell’assicurazione auto invece, scende di 2 classi e paga di più quando risultano sinistri con colpa o in concorso di colpa nell’ultimo anno assicurativo.

Il sistema Bonus/Malus si basa sulla virtuosità del conducente, ed è ovvio che chi presenta una storia assicurativa piena di incidenti sia costretto a versare premi esorbitanti per munirsi di assicurazione obbligatoria. Tuttavia con la Legge Bersani Assicurazione Auto è stata introdotta una normativa risolutiva, che aiuta gli assicurati più svantaggiati a risparmiare sul costo Rca.

La normativa Bersani è entrata in vigore nel 2007 ed è ancora vigente, potendo essere applicata a tutti i rinnovi polizza auto e moto o a chi si assicura per la prima volta. La legge prevede un meccanismo per il quale il soggetto svantaggiato può ereditare la classe di merito più favorevole in famiglia, a patto che, siano soddisfatti i requisiti per l’applicazione.
Confronta assicurazioni moto

Come ereditare la classe di merito delle polizze auto e moto

Semplice affermare che applicando le norme Bersani si risparmia, ma come vedremo non tutti possono usufruire dei loro benefici. La guida per non sbagliare sull’applicazione della Legge Bersani Assicurazione Auto dunque, prosegue con l’ELENCO DEI REQUISITI per poter ereditare la classe di merito.

  • TITOLARITA’ DEL VEICOLO: si può ereditare la classe di merito di un veicolo di proprietà dell’acquirente già assicurato in famiglia. L’intestatario del veicolo già assicurato e di quello da assicurare usufruendo della normativa devono coincidere. Non si può sfruttare la Legge Bersani se il veicolo da assicurare è intestato al soggetto in classe svantaggiata.
  • TIPOLOGIA DEL VEICOLO: la Legge Bersani è applicabile quando all’interno del nucleo famigliare entrano a far parte auto o moto nuove o usate, assicurate per la prima volta all’interno di quello stesso nucleo (non sono ammessi passaggi di proprietà su veicoli già assicurati in famiglia). L’assicurazione con classe di merito ereditata deve riguardare un veicolo della stessa tipologia di quello che trasmette la posizione assicurativa, cioè auto-auto o moto-moto. Non può avvenire il trasferimento della classe di merito fra veicoli di tipo diverso, cioè auto-moto o viceversa.
  • SITUAZIONE ASSICURATIVA: la posizione assicurativa ereditata deve essere valida. L’assicurazione moto o auto cioè non deve essere sospesa, congelata e bisogna essere in regola con i pagamenti. E’ impossibile trasferire una classe di merito relativa ad assicurazioni auto o moto interrotte o scadute.
  • IL REQUISITO DELLA RESIDENZA: la classe di merito può essere trasmessa solo fra membri dello stesso nucleo famigliare residenti sotto lo stesso tetto, come risulta dal certificato dello stato di famiglia.
  • CONSANGUINEITA’: al contrario della residenza a consanguineità non è considerata requisito per accedere ai benefici della Legge Bersani. Anche soggetti non consanguinei, purché conviventi possono sfruttare la normativa.
  • PRIVATI E AZIENDE: La Legge Bersani Assicurazione auto si applica solo fra persone fisiche, non fra persone giuridiche come enti e società.

Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: