Le 10 regole per investire i risparmi in sicurezza

Il tracollo di importanti istituti di credito e l’introduzione del BAIL-IN per salvare le banche ha fatto nascere dubbi sulla possibilità di custodire e investire i risparmi in sicurezza. Eppure il conto deposito è uno strumento finanziario apprezzato: l’unico che permette di gestire e investire denaro senza rischi, basta seguire queste 10 regole.

Non rischiare. Apri un conto deposito e fai crescere tutelando i tuoi risparmi

Nonostante i default di alcune banche gli italiani non possono fare a meno di un conto corrente o di un conto deposito. Il primo è il prodotto finanziario più conosciuto, utilizzato per la gestione quotidiana delle entrate e delle uscite, composto dal famoso numero di c/c, dall’IBAN e dal BIC. Il conto deposito invece viene aperto per investire i risparmi in sicurezza, ma data l’introduzione del BAIL-IN, cioè del prelievo forzoso sui conti, bisogna seguire 10 regole per non rischiare.

Confronta Conti Deposito 

Cos’è il conto deposito

Il conto deposito è di norma collegato ad un conto corrente e la sua funzione è quella di custodire somme, vincolate o libere, per farle maturare nel tempo. Il denaro frutta in base al tasso di interesse fissato dalla banca, ma anche in relazione alla durata del vincolo scelta dal cliente (3 mesi, 6 mesi, 1 anno), per questo il vero guadagno lo ottiene il cliente che apre un conto deposito e che vincola somme per un determinato periodo.

Data la funzione di risparmio e di remunerazione che si propone, sono vietate sul conto deposito quelle operazioni normalmente ammesse sul conto corrente (bonifici verso terzi, prelievi, assegni addebiti etc etc…) mentre sono ammesse le operazioni verso il conto di appoggio.

Ci si chiede: l’apertura di un conto deposito mette al riparo dal BAIL-IN e dalle crisi bancarie? La risposta è , ma entro alcuni limiti.

10 regole per investire i risparmi in sicurezza

Sono tante le banche crollate sotto i colpi della crisi (Banca Marche, Banca Etruria ed altre), ma spesso a farne le spese sono stati i clienti, specie gli investitori. Cosa fare non per non rischiare? SosTariffe.it ha stilato 10 regole per investire i risparmi in sicurezza.
10 regole per investire denaro in sicurezza

1. Il consulente finanziario

La scelta del consulente finanziario è fondamentale per sottoscrivere un prodotto su misura. Bisogna consultarne diverse banche prima di decidere, per assicurarsi che l’istituto offra soluzioni in grado di rispondere alle vostre esigenze. Il Sole 24 Ore ha delineato il profilo del vero professionista, definendolo colui il quale “definisce una strategia d’investimento in base al profilo di rischio e costruisce un portafoglio di investimenti finalizzato a realizzare obiettivi condivisi di comune accordo”.

2. Chiarezza e trasparenza

Per investire i risparmi in sicurezza è’ essenziale che tanto la banca quanto il consulente siano in grado di illustrare al cliente tutte le caratteristiche del conto deposito, dal tasso d’interesse erogato alle conseguenze in caso di svincolo anticipato. Risulta utile chiedere sempre copia di tutta le documentazione, specie del foglio informativo, da leggere accuratamente. Un altro consiglio: mai credere a chi cerca di vendere aria fritta promettendo rendimenti non in linea con quelli di mercato.

3. Le banche online

Perché scegliere una banca online al posto di un istituto tradizionale? Le banche online danno la possibilità di aprire un conto corrente o un conto deposito a zero spese, senza canone di gestione, apertura o chiusura. Con una banca online la gestione del portafoglio è autonoma e flessibile: ogni guadagno, ogni operazione e tutti i movimenti possono essere controllati dallo stesso cliente in un click, accedendo all’area privata del portale online e scaricando l’APP dell’istituto su dispositivo mobile.

4. Confrontare i conti deposito 

Confrontare i conti deposito prima di decidere è essenziale. Non tutte le banche offrono alte remunerazioni e non tutte applicano condizioni vantaggiose. Come riconoscere l’offerta da prendere al volo? Semplice. E’ quella con la più alta remunerazione per il minor tempo di vincolo. La proposta di CheBanca! ad esempio è interessantissima: l’istituto versa il 2,00% di interesse annuo lordo per tutti coloro che vincolano nuova liquidità per 3 mesi (l’offerta è valida fino al 15/04/2016).
Offerta conti deposito CheBanca!

5. Conto libero o vincolato?

Tenere presente che chi vincola somme a medio/lungo termine ottiene sempre guadagni più elevati. Non tutti però possono permettersi di tenere fermo il denaro per troppo tempo, e per questo, esiste l’offerta gemella dei conti deposito liberi. Il guadagno non è lo stesso perché il tasso d’interesse erogato è minore, ma si mantiene la disponibilità del denaro.

6. Dubbi e domande

Non può definirsi un professionista chi cerca di fare pressioni al cliente. Se siete indecisi sul sottoscrivere o meno l’offerta proposta temporeggiate pure e non prendete decisioni affrettate: nessuno vi obbliga ad aprire un conto prima di esserne davvero convinti. Ogni dubbio deve essere fugato e bisogna investire i risparmi in sicurezza, per questo non abbiate paura a rivolgere quante più domande possibile, ma fate sempre affidamento a quanto riportato nella documentazione.

investire risparmi in sicurezza conto deposito

7. Depositi a basso rischio

Approfondiamo il discorso BAIL-IN, relativo al sistema di prelievo forzoso dai conti per crisi bancaria. Non tutti i clienti delle banche rischiano di perdere il denaro depositato o investito: come più volte precisato dalla Banca d’Italia, in caso di default dell’istituto rischiano solo i conti correnti e i conti deposito superiori a 100mila Euro.

Per proteggersi basta tenersi al di sotto di questa soglia o distribuire i risparmi all’interno di diversi prodotti finanziari.

8. Costi e movimentazioni

L’istituto o il consulente che vi ha seguito presenterà saltuariamente il conto che riporta oneri di consulenza e commissioni di gestione. Quando viene sottoposto, fate attenzione all’eventuale duplicazione di voci di spesa del conto deposito e, per quel che riguarda le movimentazioni, è lecito insospettirsi se ne sono richieste di frequenti. Una compravendita di titoli dopo l’altra infatti, potrebbe far crescere le commissioni dell’intermediario e diminuire il vostro rendimento.

9. Verifiche e controlli

Investire davvero i risparmi in sicurezza significa verificare e controllare il saldo e l’erogazione degli interessi, tanto per una questione di rischio, tanto per accertare che le condizioni promesse dalla banca siano state effettivamente applicate.

10. Cambiare banca in un click

Oggi online esistono tanti istituti di credito e una vasta offerta di prodotti finanziari per tutti i gusti. Il conto corrente è troppo costoso? Il conto deposito non è remunerativo? Basta utilizzare il comparatore di SosTariffe.it e confrontare le migliori offerte del momento: la banca più vantaggiosa è a portata di mano e provvederà alle pratiche di trasferimento conto in tempi brevi, senza costi.
Offerte conto deposito

Commenti Facebook: