di

La personalizzazione del preventivo Rca online: ecco cosa viene chiesto

Si chiama personalizzazione della tariffa Rc auto e consiste in una cosa molto semplice: la polizza viene ritagliata su misura, in base alle esigenze e alle caratteristiche del guidatore. In modo che il prezzo sia adeguato al tipo di automobilista, e proporzionato al rischio corso dalla Compagnia per coprire gli eventuali danni causati dal cliente in un sinistro. Insomma, un vantaggio sia per il consumatore sia per l'impresa che si assume pur sempre un rischio.

La personalizzazione del preventivo Rca online: ecco cosa viene chiesto

Una specie di questionario

In particolare, sono le Assicurazioni dirette (quelle che operano esclusivamente su Internet o per telefono) a personalizzare la Rc auto. Quando si chiede un preventivo, vengono chiesti numerosi dati del veicolo, del proprietario, del conducente e del contraente. Più le informazioni date al preventivatore online, maggiore la personalizzazione della tariffa, e quindi superiori le possibilità di ottenere sconti.

Per quanto riguarda la vettura, vengono chiesti la marca, il modello e l’allestimento, la data di immatricolazione, il tipo di antifurto eventualmente presente sul mezzo (immobilizzatore, meccanico, satellitare). Quindi, viene domandato se è stata aggiunta un’alimentazione: GPL e metano. Senza dimenticare l’anno di acquisto e la presenza eventuale del gancio di traino. E ancora, qual è l’utilizzo principale del veicolo (casa, tempo libero, lavoro), se la macchina ha un ricovero notturno come un box o un parcheggio privato. Sempre più diffusa un’altra domanda: la percorrenza annua dichiarata, ossia il numero di chilometri solitamente effettuati in un anno.

Molte domande sul proprietario

Le Compagnie vogliono poi conoscere parecchi dati del proprietario, sempre al fine di personalizzare la tariffa Rc auto. Il sesso viene richiesto ancora abbastanza spesso, anche se per legge non deve esserci alcuna differenza fra la Rca di un uomo e quella di una donna: per volere dell’Unione europea, devono versare la stessa identica tariffa. Ma incide moltissimo la Provincia di residenza (inclusi Comune e Codice di avviamento postale). Far variare il prezzo la cittadinanza, perché dal punto di vista statistico alcuni automobilisti di nazionalità estera causano più sinistri.

Senza trascurare altre domande quali la professione, lo stato civile, il numero e l’età dei figli, la data di rilascio della patente, i punti della patente stessa. Soprattutto, viene chiesto quante persone guideranno quell’auto, l’età di quei conducenti e la loro anzianità di patente. La ragione è semplice: maggiore il numero di guidatori inesperti, superiore il rischio di sinistro, e quindi la tariffa Rc auto.

Confronta assicurazioni auto »

Commenti Facebook: