Italiani e telemarketing: ecco come dovrebbe essere un servizio di consulenza

Gli italiani non sono scemi: se una tariffa è davvero più conveniente rispetto quella che stanno pagando, cambiano fornitore. Tuttavia, quel che non piace ai nostri connazionali sono le ripetute chiamate telefoniche degli operatori di telemarketing: più del 70% interrompe le chiamate con un “No grazie, non sono interessato“. Forse la proposta era buona, ma sono stanchi delle telefonate. Come dovrebbe essere un servizio di consulenza telefonica? Capace di informare, ma senza disturbare.

Perché il telemarketing è odiato tra gli italiani

Le chiamate telefoniche degli operatori di telemarketing sono, probabilmente, troppe. Negli ultimi tre mesi, quasi 9 italiani su 10 sono stati contattati telefonicamente almeno una volta, per offerte di cambio gestore energia elettrica, telecomunicazione o Internet. Chiamate che, tra l’altro, non servono a nulla: oltre il 70% interrompe immediatamente la conversazione.
Confronta Tariffe ADSL

I dati arrivano da una recente ricerca condotta da Human Highway per Pricewise, che dimostra in realtà quel che sappiamo da molto tempo: agli italiani non piace essere tempestati da telefonate commerciali riguardanti il cambio di fornitori. Ma ci sono altri dati che emergono dallo studio che si rivelano molto interessanti.

No alle chiamate, ma sì al cambio

Se una tariffa ADSL, luce o telefono conviene di più, gli italiani cambiano. Sempre più attenti al risparmio, i “switchers” (quelli che cambiano contratto per le utenze domestiche quando conviene di più) sono cresciuti nel 2015. Per la prima volta infatti, Italia ha superato la soglia del 5% di switchers che era ferma sin dagli ultimi 10 anni, e finalmente ci avviciniamo alle medie europee per quanto riguarda il cambio di fornitore energia elettrica.
Confronta Tariffe Energia Elettrica

Le informazioni fornite da Pricewise, il più noto servizio di “energy switching” in Europa, dimostrano in effetti come dal 2012 oltre 2,5 milioni di persone abbiano cambiato fornitore in più di 12 Paesi europei, portando ad oltre 500.000 nuovi contratti nel solo 2015.

I “switchers” italiani, secondo i risultati della ricerca, sono principalmente uomini over 45, provenienti dal Nord-Est del Paese, con un alto grado di istruzione (laurea o superiore), che vivono in case singole in affitto ed hanno una famiglia di medio-grande dimensione (4/5 persone).

Queste persone che cambiano fornitore quando trovano un’offerta più vantaggiosa però difficilmente lo fanno dopo una chiamata telefonica, e il telemarketing continua a godere di una cattiva reputazione in Italia. Secondo i dati Human Highway, le prime 3 reazioni tipiche, che insieme rappresentano quasi 3 telefonate su 4 (73,4%) sono un seccoNo grazie, la lamentela di chi riceve troppe chiamate di telemarketing oppure l’immediata interruzione della conversazione.

Gli italiani preferiscono il confronto

Fra gli italiani che hanno cambiato fornitore, la maggior parte (63,5 %) preferisce informarsi per conto proprio sul web. È sempre più comune il ricorso ai portali di confronto tariffe come quello di SosTariffe.it, ai siti online dei diversi provider e ai forum o blog dove si possono consultare le opinioni di altri consumatori.

La percentuale di chi preferisce informarsi sulle opportunità di risparmio derivanti dalle offerte di libero mercato sul web praticamente raddoppia quella di chi si fida delle informazioni provenienti da rappresentanti, agenti di commercio o dalla pubblicità tradizionale (32,5%).

Chi decide di cambiare fornitore lo fa, principalmente, per motivi economici (46,7% dei casi), o per approfittare di una particolare promozione (30,6%). Fra gli intervistati che invece scelgono di rimanere con lo stesso fornitore, il 51,2% dichiara di essere soddisfatto delle tariffe che pagano e dalla mancanza di “sorprese” in bolletta.

Consulenza telefonica non è uguale a telemarketing

Su SosTariffe.it offriamo agli utenti la possibilità di mettere a confronto le migliori proposte commerciali per i servizi comparati, in maniera autonoma e indipendente. I visitatori del portale possono utilizzare una serie di filtri per adattare le ricerche al proprio profilo, ottenendo un elenco di tariffe che rispondono alle loro esigenze. La semplicità della nostra interfaccia e accuratezza dei risultati sono alcuni dei motivi per cui gli utenti hanno scelto SosTariffe.it rendendolo vincitore nel 2015, e per la quinta volta consecutiva, di un premio al concorso Sito Web dell’Anno.

Il nostro servizio di confronto è facile e intuitivo. Tuttavia, sappiamo che a volte possono rimanere dubbi, oppure che l’utente si sia deciso per una particolare proposta commerciale ma non sia sicuro di come procedere. Per questo motivo, sin dall’anno scorso abbiamo introdotto un servizio di consulenza telefonica gratuito e indipendente, che può essere utilizzato su richiesta dell’utente e che punta ad aiutarlo a scegliere la tariffa più adatta, assistendolo inoltre durante la procedura di attivazione. Si tratta di un servizio opzionale e senza impegno, a cui si accede semplicemente lasciando un recapito sull’apposita casella che si trova nella pagina del comparatore.

Per maggiori informazioni sulla tutela dei dati e la privacy, potete contattarci scrivendo a info@sostariffe.it

Confronta Tariffe Internet Mobile

Commenti Facebook: