Irene Pivetti a capo dell’IPTV

Associazione IPTV che raggruppa Telecom Italia, Wind e Fastweb ha nominato Irene Pivetti nuovo presidente.

L’obiettivo dell’associazione è di diffondere l’utilizzo della piattaforma IPTV attraverso incontri e attività di comunicazione che coinvolgeranno le istituzioni, i broadcaster, i fornitori di contenuti e di servizi, sulle potenzialità della banda larga e delle piattaforme IP per la diffusione di contenuti audiovisivi.

Siamo nel 2010 e non nel 1990: dovrebbe essere ormai chiara la potenzialità della banda larga e la trasmissione di qualsiasi tipo di dato compreso quello multimediale, alla pari di tutti gli altri 1 e 0.

L’ IPTV, definita in Italia la più avanzata di televisione digitale interattiva, negli altri Paesi è già realtà da tempo in Francia ma come sempre il nostro Paese è fermo ancora alle parole mentre altri hanno già dimostrato i fatti da anni.

Ad oggi, gli abbonati ai servizi IPTV in Italia sono più di 600.000, ed in costante crescita. In Europa le piattaforme IPTV contano più di 6 milioni di abbonati.

Stefano solleva il dubbio meritocratico sull’elezione e sicuramente sarebbe stato forse più trasparente comunicare anche la modalità con cui è stato scelto il presidente.

Ma di questo nessuno ne parla

e IPTV che raggruppa Telecom Italia, Wind e Fastweb ha nominato Irene Pivetti nuovo presidente.

L’obiettivo dell’associazione è di diffondere l’utilizzo della piattaforma IPTV attraverso incontri e attività di comunicazione che coinvolgeranno le istituzioni, i broadcaster, i fornitori di contenuti e di servizi, sulle potenzialità della banda larga e delle piattaforme IP per la diffusione di contenuti audiovisivi.

Siamo nel 2010 e non nel 1990: dovrebbe essere ormai chiara la potenzialità della banda larga e la trasmissione di qualsiasi tipo di dato compreso quello multimediale, alla pari di tutti gli altri 1 e 0.

L’ IPTV, definita in Italia la più avanzata di televisione digitale interattiva, negli altri Paesi è già realtà da tempo in Francia ma come sempre il nostro Paese è fermo ancora alle parole mentre altri hanno già dimostrato i fatti da anni.

Ad oggi, gli abbonati ai servizi IPTV in Italia sono più di 600.000, ed in costante crescita. In Europa le piattaforme IPTV contano più di 6 milioni di abbonati.

Stefano solleva il dubbio meritocratico sull’elezione e sicuramente sarebbe stato forse più trasparente comunicare anche la modalità con cui è stato scelto il presidente.

Ma di questo nessuno ne parla

Commenti Facebook: