iPhone 6S e iPhone 6S Plus, una selezione delle indiscrezioni

Apple ha chiamato a raccolta la stampa specializzata per assistere a un evento programmato per mercoledì 9 settembre 2015 presso il Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco (California, USA). Protagonisti dell’appuntamento dovrebbero essere i cosiddetti iPhone 6S e iPhone 6S Plus. Non è da escludere la presentazione di Apple TV di nuova generazione. 

iPhone 6S e iPhone 6S Plus, una selezione delle indiscrezioni

Le indiscrezioni riguardanti iPhone di nuova generazione sono molteplici. I cosiddetti iPhone 6S e iPhone 6S Plus dovrebbero essere i protagonisti di un evento Apple in programma per mercoledì 9 settembre 2015 presso il Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco, i cui spazi potrebbero ospitare anche la presentazione di un nuovo modello di Apple TV.

L’evento sarà tramesso in diretta streaming online attraverso la tecnologia HLS (HTTP Live Streaming) di Apple, che richiede iPhone, iPad o iPod Touch con iOS 7 o versioni successive (e usare Safari), Mac con OS X 10.8.5 o successive (e usare Safari 6.0.5 o successive), PC con Windows 10 ed Edge, Apple TV di seconda o terza generazione (6.2 o versioni successive).

Confronta tariffe con iPhone incluso »

iPhone 6S e iPhone 6S Plus dovrebbero esibire il medesimo design in dote ad iPhone 6 e iPhone 6 Plus, ma essere leggermente più grandi degli stessi, in virtù dell’introduzione della tecnologia Force Touch che, si ricorda, ha debuttato a bordo di Apple Watch per poi raggiungere anche MacBook di nuova generazione.

iPhone 6S, nello specifico, potrebbe misurare 7,1 millimetri in profondità, anziché 6,9 millimetri come iPhone 6, mentre lo spessore di iPhone 6S Plus potrebbe attestarsi sui 7,3 millimetri, anziché sui 7,1 millimetri di iPhone 6 Plus, stando a disegni industriali trafugati, rendering e video che mostrerebbero i modelli di melafonino di nuova generazione.

Una differenza di 0,2 millimetri che non dovrebbe rendere inutilizzabili le custodie e gli accessori progettati per iPhone 6 e iPhone 6 Plus, secondo gli esperti di MacRumors.

Oltre che nelle dimensioni del guscio, iPhone di nuova generazione potrebbe differenziarsi dal predecessore anche nei materiali, in virtù dell’impiego di alluminio serie 7000, una lega che garantirebbe una maggiore robustezza, nell’ordine del 60%.

Un’analisi dei materiali condotta da MacRumors e un video firmato Unbox Therapy sembrano confermare le ipotesi di cui sopra. Dal filmato, peraltro, parrebbe proprio che il guscio di iPhone 6S sia più resistente e meno a rischio di bendgate.

Con iPhone 6S e iPhone 6S Plus, inoltre, la casa di Cupertino (California, USA) potrebbe lanciare una nuova colorazione “oro rosa”.

Nessuna variazione, invece, con riferimento alle diagonali dei display, che dovrebbero attestarsi ancora sui 4,7 pollici per quanto riguarda iPhone 6S e sui 5,5 pollici per quanto concerne iPhone 6S Plus. Poco probabile, inoltre, l’impiego del vetro zaffiro.

Nella parte posteriore dei display in dote ad iPhone 6S e iPhone 6S Plus sarebbe presente un chip che, di contro, è assente nei pannelli montati sugli attuali modelli di melafonino top di gamma. Il chip in oggetto potrebbe avere a che fare con la tecnologia Force Touch.

Anche la scheda logica di iPhone di nuova generazione nasconderebbe novità, rappresentate nello specifico da un chip Qualcomm MDM9635M LTE in grado di supportare una velocità massima di 300 Mbps, e da un chip Qualcomm WTR3925 capace di garantire migliori prestazioni in materia di rete cellulari.

Stando alle fotografie che mostrerebbero la scheda logica, inoltre, iPhone 6S e iPhone 6S Plus verrebbero commercializzati nei tagli da 16GB, 64GB e 128GB. Alcune voci hanno invece suggerito la sostituzione della versione con 16GB di memoria interna con una da 32GB.

A spingere iPhone 6S e iPhone 6S Plus dovrebbe essere il chip A9, costruito con processo produttivo a 14 nm (nanometri) e in grado di assicurare una migliore efficienza energetica. I modelli di melafonino di nuova generazione potrebbero altresì contare su 2GB di RAM.

Consistenti sono le implementazioni attese sul fronte del reparto fotografico, con iPhone 6S e iPhone 6S Plus a offrire una fotocamera principale da 12 megapixel, con capacità paragonabili a quelle di una macchina DSLR (Digital Single-Lens Reflex) e con supporto per la registrazione di video 4K.

Miglioramenti sono attesi anche per la tecnologia Touch ID, che dovrebbe garantire una maggiore precisione e ridurre gli errori di riconoscimento e lettura delle impronte digitali. Miglioramenti che potrebbero spingere gli utenti a impiegare con maggiore fiducia Apple Pay.

L’autonomia di iPhone 6S potrebbe essere affidata a una batteria con capacità pari a 1715 mAh (milliamperora), contro i 1810 mAh del modulo di iPhone 6. Capacità minore anche per la batteria di iPhone 6S Plus, che dovrebbe attestarsi sui 2750 mAh anziché sui 2915 del modulo in dote ad iPhone 6 Plus.

L’impiego di batterie meno capaci non dovrebbe comportare autonomie inferiori, in virtù dell’utilizzo del chip A9, più efficiente, e di iOS 9, sistema operativo che promette una migliore gestione delle risorse energetiche, sostengono alcuni osservatori di settore.

Per quanto riguarda, infine, data di lancio, tradizione vorrebbe l’avvio della fase di prenotazione venerdì 11 settembre 2015 e il debutto a scaffale venerdì 18 settembre 2015, quest’ultimo accompagnato dall’uscita di scena di iPhone 5C.

Commenti Facebook: