Intesa Sanpaolo lancia prestito per creare nuovi posti di lavoro

Intesa Sanpaolo ha siglato un accordo con la Banca Europea per gli investimenti al fine di rendere disponibile un finanziamento specifico per favorire la creazione di nuovi posti di lavoro all’interno delle piccole e delle medie imprese, delle mid corporate e delle start up più innovative.

Finanziamenti Intesa Sanpaolo per le pmi che creano lavoro
Finanziamenti Intesa Sanpaolo per le pmi che creano lavoro
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

L’accordo prevede lo stanziamento di un plafond da 120 milioni di euro, veicolato mediante Mediocredito Italiano, e destinato a quelle imprese che favoriranno la nuova occupazione nella fascia di giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni.

Potranno beneficiare dei finanziamenti le pmi fino a 250 dipendenti, le mid-cap fino a 3.000 occupati con assunzione di almeno un lavoratore under 30 nei sei mesi precedenti la domanda di prestito (o, in alternativa, l’impegno di assumerlo nei sei mesi successivi), programmi di formazione professionale o stage per i giovani, stipula di accordo di cooperazione con scuole o università per impiegare giovani, e/o assetto proprietario in cui la maggioranza del capitale sia detenuto da giovani sotto i 29 anni.

Confronta le offerte Intesa Sanpaolo»

Stando a quanto sancito dall’accordo di Intesa Sanpaolo e Bei, rientreranno nel gruppo dei beneficiari anche quelle start up innovative costituite da non più di 4 anni, con sede principale in Italia, con oggetto esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Commenti Facebook: