Internet: in Nord America la rete è sempre più “Google-centrica”

Secondo quanto affermato dalla società di monitoraggio Internet Deepfield, il motore di ricerca Google si starebbe accingendo a “cannibalizzare” il traffico internet statunitense, visto e considerato che un quarto dei dati transitano attraverso i suoi server.

internet4

Meglio di Google riesce a fare – ma solamente nelle ore di punta – Netflix: nel tardo pomeriggio e nelle ore serali il traffico sul servizio di streaming video sale in maniera considerevole, rimanendo molto elevato fino alle prime ore del mattino successivo, quando Netflix aggiorna la cache. Al di là di questo picco periodale, è Google a detenere il primato del traffico, sia per quanto concerne i personal computer che per quanto attiene i dispositivi mobili.

Il dato fornito dalla società di monitoraggio è tanto più importante se si considera che appena tre anni fa Google riusciva a rappresentare meno del 10 per cento del traffico web. Merito dell’esplosione del motore di ricerca è derivato dalla fornitura di servizi aggiuntivi e integrati, che l’azienda di Mountain View continua a varare per aumentare il livello di fidelizzazione della propria clientela.

Considerato che le novità del prossimo futuro non dovrebbero mancare nella casa della grande “G”, è probabile che la quota di “mercato” di Google possa essere destinata a crescere anche nel corso dei prossimi mesi.

Scopri le offerte ADSL

Commenti Facebook: