Internet: cresce la censura da parte dei governi

Secondo quanto rivelato da Freedom House in un suo recente studio sullo stato della libertà di informazione sul web a livello mondiale, la censura sarebbe cresciuta in maniera significativa nel corso degli ultimi tre anni.

Freedom House: cresce la censura sul web
Freedom House: cresce la censura sul web

In particolare, Freeedom House afferma che rispetto a maggio 2012 la libertà online sarebbe diminuita in ben 34 dei 60 Paesi oggetto di indagine, e sarebbe cresciuta solamente in 16 nazioni. Di contro, aumenta la consapevolezza degli attivisti che cercano di opporsi alla censura sul web, con vere e proprie “lotte” per la protezione della libertà della rete (non sorprende pertanto, in proposito, l’incremento dei casi di arresti individuali per contenuti editi su internet).

Le migliori offerte ADSL

In maniera ancora più specifica, Freedom House sottolinea come in 35 dei Paesi esaminati (cioè oltre al metà del campione) le tecnologie che vengono correntemente impiegate dai governi per contrastare la libertà di opinione sul web sarebbero ben più aggiornate e sofisticate rispetto allo scorso anno, e che i bersagli delle forbici censorie sarebbero costantemente aumentati. Negli altri 25 Paesi la situazione potrebbe essere la medesima, con Freedom House che parla di “forte sospetto” della pressione censoria – e non di certezza – poichè non è riuscita a verificare le tendenze in maniera analitica.

Commenti Facebook: