Internet: 4 italiani su 10 programmano le vacanze online

Secondo quanto affermano gli ultimi dati elaborati dall’Istat, il 37,4 per cento dei vacanzieri italiani e il 44,1 per cento dei viaggiatori tricolori per lavoro, hanno programmato i propri spostamenti tramite la rete, consolidando in tal modo un ritmo di crescita che potrebbe – prima o poi – portare alla sparizione delle tradizionali agenzie di viaggio.

confronto tariffe luce online

I dati dell’Istat (risalenti al mese di febbraio 2013), certificano inoltre come l’incremento dei turisti che hanno organizzato in completa autonomia la propria vacanza sia cresciuto del 3,1 per cento rispetto all’anno precedente, e come tale tendenza sia ancora al rialzo.

Valutata la maggiore propensione al turismo fai-da-te, ne consegue una accentuata difficoltà delle agenzie di viaggio a contenere l’emorragia di clienti: i tour operator riescono ora a intercettare appena l’8,8 per cento di tutto il mercato dei vacanzieri, con una percentuale che non più tardi del 2011 superava il 20 per cento.

Secondo quanto sostengono le ultime stime, in Italia nel 2012 l’e-commerce avrebbe inoltre generato un giro d’affari da 21,1 miliardi di euro, con il turismo che è riuscito a rappresentare il 24 per cento dei volumi complessivi: l’industria dei viaggi è pertanto il secondo settore per importanza dell’e-commerce della Penisola, dietro solamente al gaming online, con il 48,5 per cento.

Le migliori tariffe ADSL

Commenti Facebook: