Gestione conto corrente, quali sono i diritti del correntista?

Se sei titolare di un conto corrente, o stai pensando in aprirne uno, dovresti conoscere i tuoi diritti. In effetti, al momento di scegliere un conto corrente, così come prima di firmare il contratto, durante il rapporto contrattuale oppure dopo la chiusura, hai diritto a richiedere certa informazione alla banca. La Banca di Italia, nella sua guida “Il conto corrente in parole semplici“, ci segnala i diritti del correntista.

Confronta Conti Correnti

Diritti del correntista al momento di scegliere

  • Ottenere gratuitamente il Foglio Informativo del Conto Corrente, che segnala le caratteristiche e costi del conto corrente e dei servizi associati.
  • Ottenere gratuitamente una copia completa del contratto e/o il Documento di Sintesi, anche prima della conclusione e senza impegno per le parti.
  • Avere a disposizione anche sul sito internet della banca il Foglio In­ormativo e, se è possibile concludere il contratto online, la copia completa del contratto con il Documento di Sintesi.
  • Conoscere l’Indicatore Sintetico del Costo (ISC) del conto corrente per ciascuno dei profili riportati sul Foglio Informativo.
  • Essere informato su come ed entro quali termini è possibile recedere dal contratto.

Diritti del correntista al momento di firmare il contratto

  • Prendere visione del Documento di Sintesi, che riporta tutte le condizioni economiche ed è unito al contratto.
  • Non avere condizioni contrattuali sfavorevoli rispetto a quelle pubblicizzate nel Foglio Informativo e nel Documento
    di Sintesi.
  • Scegliere il canale di comunicazione, digitale o cartaceo, attraverso il quale ricevere le comunicazioni. Le comunicazioni online dovute per legge sono sempre gratuite.
  • Ricevere e conservare una copia del contratto, firmato dalla banca, e una copia del Documento di Sintesi.
  • Se si ha aperto un conto online, ricevere l’attestazione della conclusione del contratto, la copia dello stesso contratto e del Documento di Sintesi.

Diritti del correntista durante il rapporto contrattuale

  • Ricevere un rendiconto e il Documento di Sintesi sull’andamento del rapporto almeno una volta l’anno.
  • Poter contestare l’estratto conto nel termine previsto dalla legge, cioè 60 giorni dal momento in cui lo si riceve; generalmente il termine è indicato nell’intestazione dello stesso rendiconto.
  • Ricevere a inizio anno un riepilogo delle spese complessive sostenute nell’anno precedente.
  • Ricevere in anticipo dalla banca la proposta di qualunque modifica delle condizioni contrattuali, facoltà generalmente prevista nel contratto. La proposta deve indicare il motivo che giustifica la modifica e può essere respinta recedendo dal contratto.
  • Avere la stessa periodicità nella capitalizzazione degli interessi debitori e creditori.
  • Chiudere il conto corrente e/o recedere dai rapporti collegati (quali carta di debito, carta di credito, domiciliazioni) in qualsiasi momento, di solito senza penalità e senza spese.
  • Ottenere a proprie spese, entro 90 giorni dalla richiesta, copia della documentazione sulle singole operazioni degli ultimi dieci anni. La richiesta può essere fatta anche dopo la chiusura del conto.
  • Avere la disponibilità economica delle somme relative agli assegni circolari o bancari versati sul proprio conto entro i quattro giorni lavorativi successivi al versamento.
  • Avere la decorrenza e la disponibilità degli interessi su una somma versata a partire dal giorno stesso del versamento di denaro o del versamento di assegni circolari emessi dalla stessa banca e di assegni bancari di un cliente con un conto presso la stessa filiale.
  • Avere la decorrenza e la disponibilità degli interessi sulle somme versate attraverso assegni circolari emessi da un’altra banca dal giorno lavorativo successivo al versamento e attraverso assegni bancari di un’altra banca dal terzo giorno lavorativo successivo al versamento.

Diritti del correntista dopo la chiusura del contratto

  • Ricevere il rendiconto, con tutte le movimentazioni e il saldo, e il Documento di Sintesi.

Adesso che conosci i tuoi diritti, ti proponiamo di mettere a confronto gratuitamente i migliori conti correnti per trovare facilmente quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

Migliori Conti Correnti

Commenti Facebook: