GDF SUEZ, entro l’autunno sarà pronto il parco eolico di Tarfaya

Il parco eolico di Tarfaya, in Marocco, sarà il più grande dell’Africa: entro il prossimo autunno i 300 MW di potenza installata della centrale potranno immettere nella rete nazionale  tutta l’energia nata dallo sfruttamento dei venti della zona. A costruire l’opera GDF SUEZ, che ha già collegato alla rete 44 delle 88 turbine erette.

Centrale di Tarfaya
Entro il 2020 il Marocco vuole produrre il 42% della sua energia da rinnovabili

Il progetto finale prevede 131 turbine, posizionate su un’area complessiva di diecimila ettari. Il mese previsto per la completa operatività è invece ottobre prossimo: il valore complessivo della centrale si aggirerà intorno ai 690 milioni di dollari, diventando così il più grande impianto nel suo genere di tutto il continente africano.
Confronta le offerte GDF SUEZ Energie
Tarfaya, nel sud del Marocco, è localizzata in una posizione ottimale – costiera e desertica – per i venti. Il progetto testimonia anche l’interesse sempre vivissimo di GDF SUEZ per l’eolico: al 2013, la capacità totale del colosso per quanto riguarda l’energia prodotta tramite il vento era di 3907 MW.

La centrale di Tarfaya è in partnership con Nareva Holding, una compagnia energetica marocchina. In Marocco la crescita della domanda di energia è stata del 6% annuo dal 1998 e secondo le previsioni continuerà a crescere per i prossimi 20 anni. L’obiettivo per il Paese africano è quello di raggiungere per il 2020 il 42% della capacità generativa installata ottenuto tramite energie rinnovabili.

Commenti Facebook: