Fotovoltaico: in India la centrale solare più grande al mondo

E’ stata annunciata la costruzione della centrale solare più grande al mondo in India. L’impianto sarà costruito nella regione del Rajasthan, nei pressi del lago salato Sambhar, su un’area di 30 km quadrati di proprietà del governo regionale e di una ditta di produzione di sale. La centrale vanterà una potenza di 4.000 MW di energia elettrica. La costruzione durerà due anni e per finire la centrale sarà necessario un investimento totale di 3,2 miliardi di euro.

centrale solare più grande al mondo sarà in India
Al via la costruzione della centrale solare più grande al mondo in India

L’India è la terza nazione al mondo, dopo Cina e gli Usa, in quantità di emissioni di anidride carbonica. Con un’utilizzazione media annua di 772.000 GW, si stima una emissione di CO2 notevole, pari a 1.970 milioni di tonnellate nel 2012. Tuttavia, la media di produzione di CO2 è di 1,58 kg a persona, contro i 6,41 kg dell’Italia.

Per questo motivo, India ha deciso di investire in energia rinnovabile, con la costruzione della centrale solare più grande al mondo. L’impianto sarà costruito nella regione del Rajasthan e avrà un’area di 30 km quadrati, con una potenza di 4.000 MW di energia elettrica.

La centrale funzionerà per 25 anni e così contribuirà in maniera decisiva nella diminuzione delle emissioni di CO2 indiane; sulla base delle stime pubblicate dall’Energy and Resources Institute di New Delhi, si tratta di un taglio di più di 4 milioni di tonnellate l’anno di CO2 equivalente.

Oggigiorno l’India soddisfa il 67% del fabbisogno energetico tramite il carbone; per questo motivo, A.N. Srivastava, ministro delle rinnovabili indiano ha dichiarato che «per compensare questa dipendenza il Paese ha bisogno di una rivoluzione energetica pulita».

La costruzione della centrale solare cercherà di diminuire i prezzi dell’energia solare e di mettere un limite al gran divario tra la produzione e la domanda di energia che aumenta ogni anno. In effetti, nel 2009 la domanda era di 780 kWh pro capite, che sono passati a 880 nel 2011. Il costo di produzione di un kW è passato da 17 rupie (0,20 euro) nel 2011 a 7,5 (0,08 euro), ma l’energia solare rimane ancora più costosa rispetto alle altre fonti di energia.

 

Commenti Facebook: