Forrester: stime di crescita della popolazione online

Una ricerca condotta da Forrester (Global Online Population Forecast, 2008 To 2013), prevede che la popolazione mondiale online nel 2012 sarà composta da 2.2 miliardi di individui, di cui il 43% saranno Asiatici. Attualmente si calcola che la popolazione online connessa dall’Asia sia già numericamente superiore agli abitanti degli Stati Uniti, un fatto che influenzerà molto gli standard, i metodi di pagamento e tutte quelle convenzioni internazionali che verranno sottoscritte da qui al 2013.

Tra 4 anni, infatti, la popolazione mondiale sfiorerà i 7 miliardi di persone di cui circa il 30% sarà online, con percorsi di crescita molto diversi da nazione a nazione.

  • Europa, Stati Uniti e altre nazioni industrializzate, si calcola cresecranno dall’1% al 3%.
  • La penetrazione delle persone cnnesse in rete negli Stati Uniti passerà dall’attuale 73% all’82%.
  • Turchia e Russia avranno un incremento dell’8% all’anno.
  • Africa e Medioriente avranno una crescita a doppia cifra: 13%. In particolare in Africa raddoppieranno le utenze da 111.1 a 224 milioni.

Tutti questi dati sono di particolare importanza per tutte quelle multinazionali che intendono investire o che operano già online. Infatti sarà fondamentale capire al meglio le dinamiche di presenza delle popolazioni online per raggiungere un vantaggio competitivo attraverso il giusto posizionamento.

Un ulteriore conferma che l’utilizzo di internet a livello mondiale continuerà a crescere nonostante la crisi economica che ha colpito i maggiori paesi della Terra!

condotta da Forrester (Global Online Population Forecast, 2008 To 2013), prevede che la popolazione mondiale online nel 2012 sarà composta da 2.2 miliardi di individui, di cui il 43% saranno Asiatici. Attualmente si calcola che la popolazione online connessa dall’Asia sia già numericamente superiore agli abitanti degli Stati Uniti, un fatto che influenzerà molto gli standard, i metodi di pagamento e tutte quelle convenzioni internazionali che verranno sottoscritte da qui al 2013.

Tra 4 anni, infatti, la popolazione mondiale sfiorerà i 7 miliardi di persone di cui circa il 30% sarà online, con percorsi di crescita molto diversi da nazione a nazione.

  • Europa, Stati Uniti e altre nazioni industrializzate, si calcola cresecranno dall’1% al 3%.
  • La penetrazione delle persone cnnesse in rete negli Stati Uniti passerà dall’attuale 73% all’82%.
  • Turchia e Russia avranno un incremento dell’8% all’anno.
  • Africa e Medioriente avranno una crescita a doppia cifra: 13%. In particolare in Africa raddoppieranno le utenze da 111.1 a 224 milioni.

Tutti questi dati sono di particolare importanza per tutte quelle multinazionali che intendono investire o che operano già online. Infatti sarà fondamentale capire al meglio le dinamiche di presenza delle popolazioni online per raggiungere un vantaggio competitivo attraverso il giusto posizionamento.

Un ulteriore conferma che l’utilizzo di internet a livello mondiale continuerà a crescere nonostante la crisi economica che ha colpito i maggiori paesi della Terra!

Commenti Facebook: