Forme di finanza innovativa per la diffusione degli interventi di efficienza energetica

Come è emerso dalla quarta edizione dell’Energy Efficiency Report – il rapporto dell’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano che analizza il tema dell’efficienza energetica in Italia – la difficoltà di reperire risorse finanziarie è uno dei principali ostacoli alla diffusione dell’efficienza energetica nel nostro Paese.

finanziamenti efficienza energetica
Quali sono gli attuali finanziamenti disponibili per l'efficienza energetica?
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

A fine 2012 infatti, come emerso dalla ricognizione condotta in occasione della stesura del PAEE 2014, l’Italia aveva raggiunto solo il 15% dell’obiettivo nazionale auspicato di 15,50 Mtep.

Partendo da questo dato, il report ha individuato, attraverso un’analisi empirica del mercato e degli operatori coinvolti (80 ESCo e 35 istituti di credito), quelle che sono le barriere ed i driver alla razionalizzazione dei consumi energetici in Italia, passando in rassegna gli strumenti di finanziamento attualmente disponibili nel nostro Paese.

Come si evince dallo studio, nonostante gli strumenti disponibili siano molteplici (sia nell’ambito dei finanziamenti pubblici che di quelli privati) l’utilizzo del «tradizionale» prestito bancario è ancora oggi predominante, tant’è vero che tra il 2007 e il 2013 gli interventi di efficienza energetica realizzati attraverso l’utilizzo di prestiti bancari hanno registrato un ammontare di circa 585 milioni di €, contro i circa 74 milioni del leasing e i quasi 50 dei finanziamenti pubblici.

Dati che fanno riflettere su quanto occorra modificare le modalità tramite le quali pubblico e privato finanziano l’efficienza energetica e superare quelle barriere che ad oggi rendono difficoltoso l’ottenimento di finanziamenti alternativi al prestito bancario (come ad esempio i Project Bond, i mini-bond, il crowdfunding, il cosiddetto anticipo Titoli di Efficienza Energetica ovvero la rateizzazione in bolletta).

Modalità di finanziamento attualmente presente in Italia

(cliccate per ingrandire)

Prosegui la lettura su Orizzontenergia.it

Commenti Facebook: