Eutelia, 8 arresti per bancarotta fraudolenta

Questa mattina sono state arrestate 8 persone ed effettuate 22 perquisizioni a Milano, Torino, Siena, Arezzo, Roma, Terni, Cagliari e Nuoro nel corso dell’inchiesta Agile-Eutelia.

La Guardia di Finanza sta cercando di ricostruire l’articolato sistema di frode che ha causato una situazione di gravissimo dissesto economico finanziario e di insolvenza per decine di milioni di euro lasciando sulla strada anche migliaia di lavoratori.

Gli indagati, come spiegano i 60 finanzieri che stanno lavorando all’operazione, hanno acquistato numerose società con alcune migliaia di dipendenti ed hanno effettuato operazioni dolose che hanno provocato il fallimento della società Agile spogliandola di tutti gli asset, riempendola di debiti, sottraendo ogni garanzia ai creditori principali e abbandonando circa 2000 dipendenti alle sorti fallimentari.

Gli arrestati sono: Samuele Landi, nella sua qualità di presidente del Cda di Agile nonché amministratore di Eutelia; Pio Piccini nella qualità di presidente ed amministratore delegato di Omega nonché amministratore unico di Agile; Leonardo Pizzichi, quale presidente del Cda di Eutelia; Claudio Marcello Massa, quale amministratore di fatto di Agile, amministratore pro-tempore di Omega; Marco Fenu, quale dirigente di Agile e tesoriere del Gruppo Omega; Salvatore Riccardo Cammalleri, nella qualità di amministratore unico e procuratore di Agile; Antonangelo Liori, “dominus” del Gruppo Omega;Isacco Landi, quale consigliere di amministrazione di Eutelia.

Tutti dovranno rispondere del reato di bancarotta fraudolenta in concorso.

ina sono state arrestate 8 persone ed effettuate 22 perquisizioni a Milano, Torino, Siena, Arezzo, Roma, Terni, Cagliari e Nuoro nel corso dell’inchiesta Agile-Eutelia.

La Guardia di Finanza sta cercando di ricostruire l’articolato sistema di frode che ha causato una situazione di gravissimo dissesto economico finanziario e di insolvenza per decine di milioni di euro lasciando sulla strada anche migliaia di lavoratori.

Gli indagati, come spiegano i 60 finanzieri che stanno lavorando all’operazione, hanno acquistato numerose società con alcune migliaia di dipendenti ed hanno effettuato operazioni dolose che hanno provocato il fallimento della società Agile spogliandola di tutti gli asset, riempendola di debiti, sottraendo ogni garanzia ai creditori principali e abbandonando circa 2000 dipendenti alle sorti fallimentari.

Gli arrestati sono: Samuele Landi, nella sua qualità di presidente del Cda di Agile nonché amministratore di Eutelia; Pio Piccini nella qualità di presidente ed amministratore delegato di Omega nonché amministratore unico di Agile; Leonardo Pizzichi, quale presidente del Cda di Eutelia; Claudio Marcello Massa, quale amministratore di fatto di Agile, amministratore pro-tempore di Omega; Marco Fenu, quale dirigente di Agile e tesoriere del Gruppo Omega; Salvatore Riccardo Cammalleri, nella qualità di amministratore unico e procuratore di Agile; Antonangelo Liori, “dominus” del Gruppo Omega;Isacco Landi, quale consigliere di amministrazione di Eutelia.

Tutti dovranno rispondere del reato di bancarotta fraudolenta in concorso.

Commenti Facebook: