Energia pulita dalle radiazioni infrarosse emesse dalla Terra

Le radiazioni infrarosse emanate dalla Terra nello spazio potrebbero essere utilizzate come una nuova fonte di energia rinnovabile. Scopriamo come…

migliori compagnie nel settore dell'energia
Bloomberg ha selezionato 10 compagnie pioniere in energie rinnovabili, efficienza energetica e sostenibilità

Federico Capasso – ricercatore italiano che da anni lavora negli Stati Uniti – ed i colleghi della Harvard School of Engineering and Applied Sciences (SEAS) propongono due nuovi modi per generare energia pulita sfruttando le radiazioni infrarosse provenienti dal Sole e riflesse dalla Terra nello spazio.

Come in ogni sistema di generazione di energia, si tratterebbe di sfruttare una differenza di potenziale, quella tra il calore della Terra ed il gelo dello spazio.

Il primo tipo di dispositivo progettato è analogo ad un generatore di energia solare termica, mentre il secondo è paragonabile ad una cella fotovoltaica.

L’EEH termico – acronimo di Emissive Energy Harvester – dispositivo in grado di generare elettricità da un’emissione di radiazione termica, genererebbe elettricità estraendo il calore dell’aria attraverso due piastre sovrapposte, quella inferiore a temperatura ambiente e quella superiore fredda e irradiante verso il cielo.

L’EEH “fotovoltaico” prevede invece delle antenne a infrarossi, che emetterebbero radiazioni verso gli strati alti dell’atmosfera, raffreddate a bassissime temperature.

In entrambi i casi la differenza termica sarebbe in grado, secondo i calcoli, di generare un paio di Watt per metro quadrato.

Le tecnologie attuali non sono però sufficienti per realizzare a scala industriale i due dispositivi, ma in un futuro non lontano, grazie ai progressi nella microelettronica, nello studio di nuovi materiali (come il grafene) e nella nano fabbricazione, tali tecnologie potrebbero diventare realtà.

Fonte: Orizzontenergia.it

Commenti Facebook: