Elon Musk vuole Internet alla “velocità della luce”

L’ultima idea di Elon Musk (in ordine di tempo, visto che il fondatore di PayPal, Tesla Motors, Space X e SolarCity non sembra avere qualcuna intenzione di restare fermo) è portare Internet nello spazio. L’obiettivo è creare un sistema di comunicazione globale più grande di qualsiasi struttura odierna, grazi a una rete di 700 satelliti che orbiteranno a 750 miglia dalla Terra.

Satellite
La rete permetterà di raggiungere le zone più remote della Terra e perfino Marte

Un deciso passo avanti oltre la fibra ottica, in grado di accelerare il flusso della mole di dati della rete attuale e di raggiungere anche le parti più remote del mondo.

Come spiega Musk, infatti, la luce è più veloce del 40% nel vuoto dello spazio che nelle comuni fibre; i pacchetti di dati passeranno da satellite a satellite, senza più attraversare router e network assortiti.
Confronta le offerte fibra ottica
Una rete in grado, perché no, di arrivare anche su Marte. Si fa un gran parlare proprio in questi mesi dei progetti di colonizzazione umana del pianeta rosso, e proprio la rete satellitare di Musk potrebbe portare la connessione alle ipotetiche stazioni marziane.

Come ammette Musk con il candore dei geni, «anche su Marte sarà importante avere un network di comunicazione. È qualcosa che va fatto. E non vedo nessun altro a farlo». Costo dell’operazione? Intorno ai dieci miliardi di dollari, e non meno di cinque anni prima di vedere qualche risultato.

Commenti Facebook: