Efficienza energetica, Italia in linea con obiettivi UE

Secondo quanto affermato all’interno del terzo Rapporto Annuale sull’Efficienza Energetica, di Enea, presentato a Confindustria, l’Italia avrebbe correttamente recepito gli indirizzi definiti dall’Unione Europea in tema di efficienza energetica e sarebbe pertanto “in linea” con gli obiettivi comunitari che prevedono un rigido traguardo di riduzione dei consumi energetici entro il 2020.

Efficienza energetica, Italia in linea con obiettivi UE

Sempre secondo quanto contenuto all’interno del report, la corretta applicazione dei principi contenuti nel Piano di Azione Nazionale per l’Efficienza Energetica e della Strategia Energetica Nazionale avrebbe consentito nel solo 2012 un risparmio energetico complessivo di circa 75.000 GWh annui, il 30 per cento in più rispetto al 2011, giungendo al 60% dell’obiettivo fissato per il 2016.

Scopri le offerte Energia »

Sulla base delle osservazioni contenute nel documento dell’Enea emerge altresì come i settori che hanno fornito il contributo più incisivo a tale risultato sarebbero stati quelli industriali e residenziali, che rappresentano l’80% del risparmio totale conseguito.

Per quanto infine concerne i driver che hanno permesso il raggiungimento di tale obiettivo, l’industria avrebbe conseguito questi risultati grazie all’adozione di tecnologie innovative sull’impiantistica a supporto dei processi produttivi, sulla cogenerazione ad elevato rendimento, sui motori elettrici ad alta efficienza e sul recupero di calore dai processi produttivi.

Per quanto riguarda altresì il residenziale, fondamentale è stata la proroga delle detrazioni fiscali, che hanno favorito il recupero e la riqualificazione energetica degli edifici.

Commenti Facebook: