Diminuisce il costo per ADSL e Telefono mentre aumenta il risparmio per le promozioni: nuovo studio di SosTariffe.it

Negli ultimi sei anni è scesa notevolmente la spesa media che gli italiani destinano ogni mese a telefonia e internet. Un effetto della crisi? Meno consumi? In realtà no come dimostrano i dati raccolti dall’osservatorio di SosTariffe.it, in quanto la diminuzione sembra essere una conseguenza diretta del calo delle tariffe applicate dagli operatori e degli sconti extra che vengono applicati a chi sceglie di cambiare operatore.

Audiweb svela i nuovi dati aggiornati sull'audience online
Audiweb svela i nuovi dati aggiornati sull'audience online

In circa sei anni, dal 2006 al 2012, si è arrivati a spendere circa 40 euro per telefonia e ADSL, a fronte dei 50 necessari all’inizio del periodo. Oltre a questo dato il nuovo studio di SosTariffe.it ha evidenziato il fatto che il risparmio dato dalle promozioni per avere l’ADSL scontata è aumentato del 73% rispetto al 2012, percentuale davvero notevole e senza dubbio un toccasana in questa particolare situazione economica.

La seguente tabella mostra l’evoluzione negli anni del prezzo medio del canone mensile che gli italiani spendono per ADSL e Telefono:

Secondo la ricerca effettuata da SosTariffe.it a scendere è il prezzo di ADSL e telefono: per chi passa da un operatore ad un altro, infatti, diminuisce in maniera esponenziale il canone mensile per avere entrambi i servizi, con un risparmio totale che può arrivare a 465 euro in totale alla fine della promozione, il 33% in meno al mese rispetto a chi rimane fedele al proprio operatore.

Una differenza dovuta soprattutto alle tariffe promozionali che vengono attivate al momento del cambio operatore che ad oggi prevedono una durata molto più estesa e che includono sia il servizio di telefonia che quello di rete internet fissa. A questo si deve aggiungere la diminuzione che tutti i tipi di abbonamento del settore hanno subito negli ultimi anni e la possibilità di unificare le due utenze risparmiando sul canone e sulle tasse relative.

Nel 2012 la spesa media per questa tipologia di servizi è stata di 40 euro, a differenza dei 50 del 2006, con un risparmio annuo di 162 euro a fronte dei 122 euro registrati lo scorso anno. Se si moltiplica il risparmio per tutti i contratti di telefonia e ADSL attivi in Italia, oltre 13 milioni, il risparmio complessivo, se tutti cambiassero operatore, sarebbe di oltre 2 miliardi di euro. La seguente tabella mostra l’aumento del risparmio dal 2012 registrato dal nuovo osservatorio di SosTariffe.it:

Numeri alla mano però sembra che gli italiani non siano così interessati al cambio di operatore visto che nel 2013 le richieste in tale direzione sono diminuite del 33%. Nonostante le condizioni delle offerte non siano cambiate granché rispetto al 2012 la grossa novità è portata dalla durata del periodo promozionale che se per l’anno scorso era stimata in 9 mesi per il 2013 raggiunge i 34,5 mesi.Estensione che permette di risparmiare fino a 345 euro in più rispetto a cambi effettuati lo scorso anno.

Una situazione completamente ribaltata rispetto a tutte le altre utenze, come ha sottolineato anche Giuliano Messina Direttore Generale e co-founder di SosTariffe.it, che invece negli ultimi anni sono aumentate del 30-40%.

Scarica l’intero osservatorio qui.
Confronta offerte ADSL

 

Commenti Facebook: