Conto online, in crescita il mobile banking in Italia

Un nuovo studio di Banca ING Direct rivela che è in aumento il numero degli italiani ed europei che gestiscono il proprio conto corrente attraverso il mobile banking, ovvero le applicazioni dedicate per gli smartphone, che le banche prevedono per i titolari di un conto online e a volte di un conto corrente tradizionale. Gli italiani che fruiscono dei servizi delle banche multicanale sono ancora pochi (sotto la media europea) ma comunque in crescita (+7%). Ecco i principali risultati dell’indagine.

Confronta Conti Correnti Online

conto online

Un’indagine internazionale su mobile banking, social media & financial behaviour è stata condotta da Banca ING Direct, con un campione di 11 mila individui provenienti da 12 Paesi.

Stando ai risultati dello studio, con il mobile banking, ovvero l’app dedicata per gestire il proprio conto corrente via smartphone, i consumatori europei si sentono più sicuri e sereni.

In Italia, le persone che fanno regolarmente uso del mobile banking sono ancora pochi (appena il 23%), al di sotto della media europea. Tuttavia, i fruitori dei servizio della “banca multicanale sono in crescita (si stima un aumento del +7% nei prossimi 6 mesi).

I numeri italiani sarebbero più bassi rispetto quelli europei per una serie di motivi, tra cui il mancato possesso di smartphone (40%), così come la bassa percezione di sicurezza che i nostri connazionali hanno nei confronti della possibilità di fare le principali operazioni bancarie tramite il telefono cellulare.

Tra i vantaggi del mobile banking, spiccano il rapporto più stretto con la banca e una gestione più attenta e precisa della finanza (pagamento delle bollette e utenze).

Nello specifico, il 56% del campione afferma di andare meno in rosso grazie al mobile banking, mentre il 40% sostiene di aver migliorato la propria capacità di risparmio.

Gli utenti del mobile banking, inoltre, rivelano che utilizzano i social networks (Facebook o Twitter) per seguire le attività della propria banca e per trovare un canale dove poter dialogare con l’istituto senza le attesa che richiede recarsi in filiale e parlare con un operatore.

In più, sui social media i correntisti trovano dei consigli su come spendere, risparmiare o investire al meglio e non escludono la possibilità di impiegarli come canale di pagamento (come avviene nelle formule peer-to-peer).

Utilizzando il nostro comparatore gratuito è possibile trovare il conto corrente più adatto alle proprie esigenze.

Confronta Conti Correnti

Commenti Facebook: