Come risparmiare con le caldaie a condensazione

I primi freddi invernali non portano soltanto il gelo in casa, ma anche un aumento considerevole delle spese a causa dell'accensione dei riscaldamenti. Uno dei metodi per abbattere i costi potrebbe essere quello di cambiare la vecchia caldaia e far installare una di quelle a condensazione che, grazie al risparmio energetico, sono di certo un aiuto per risolvere il problema delle bollette troppo alte.

Come risparmiare con le caldaie a condensazione

L’inverno sta arrivando e con questa stagione anche le spese iniziano ad aumentare. Si stima che i costi per il riscaldamento siano tra i più elevati nell’economia di una famiglia.

Ultimamente, si sente spesso parlare di caldaie a condensazione, ovvero caldaie costruite appositamente per il risparmio energetico.

Come funzionano le caldaie a condensazione

Le caldaie a condensazione permettono di risparmiare grazie al fatto che il calore, di solito disperso insieme ai fumi di scarico, viene riutilizzato per scaldare l’acqua dei caloriferi.

Nelle caldaie tradizionali, i fumi di scarico sono subito espulsi ad una temperatura di circa 140° fino a 160°.

Invece, le caldaie a condensazione, prima di buttare fuori il calore, attivano un processo di condensazione che permette di sfruttare il calore invece di disperderlo. Alla fine, i fumi di scarico vengono eliminati ad una temperatura di circa 40°, quindi di gran lunga inferiore a quella della caldaia tradizionale.

Quanto costa una caldaia a condensazione

Sebbene negli ultimi anni le tariffe sulle caldaie a condensazione si siano decisamente ridotte, i prezzi restano comunque alti. Basti pensare che tra i produttori più rinomati, quali Baxi, Beretta, Ferroli e altri, il costo varia da 700 euro a più di 1000 euro.

Nonostante acquistare una caldaia a condensazione sia un vero e proprio investimento economico, i risultati sembrano dimostrare che il risparmio energetico è reale e che, utilizzando questa nuova tecnologia, aldilà della spesa considerevole per comprarla, si possono davvero diminuire i costi.

Come risparmiare usando una caldaia a condensazione

Le caldaie a condensazione funzionano molto bene se la temperatura dell’impianto di riscaldamento si mantiene bassa.

Per avere un effettivo risparmio, bisogna quindi verificare che non ci siano dispersioni di calore in casa, facendo mettere le finestre coi  doppi vetri per esempio, o in alcuni casi isolando i muri esterni.

Poiché il costo iniziale è elevato, chiaramente questa scelta è più adatta a coloro che spendono molto in termini di bollette del gas o che, avendo una casa molto grande, necessitano di utilizzare l’impianto per molte ore per scaldarla tutta.

Chi vive in una casa piccola o manca parecchie ore, forse non avrebbe grande risparmio acquistando una caldaia a condensazione.

Qualora comunque decidiate di fare questo passo, tenete presente che, fino al 31 dicembre 2016, è possibile detrarre il 65% sulle spese di riqualificazione energetica degli immobili, poiché le agevolazioni fiscali in materia sono state prorogate un nuovo anno con l’ultima Legge Stabilità 2016.

Se siete indecisi sull’acquistare o meno una caldaia a condensazione, considerate che per risparmiare sul gas vi sono anche per le vecchie caldaie moltissime offerte che favoriscono un notevole taglio dei costi.
Scopri tutte le offerte Gas »

Commenti Facebook: