Chiude il servizio di posta elettronica di Facebook

Facebook chiude il servizio di posta elettronica. Dopo l’acquisto di WhatsApp un’altra piccola rivoluzione in casa Zuckerberg segna la fine di una delle funzioni di Facebook meno utilizzate dagli utenti, ma comunque ‘storica’ se vogliamo, una di quelle opzioni che ha segnato un’epoca della pur breve era del social network più popolare al mondo.

I post felici si diramano più rapidamente dei negativi
I post felici si diramano più rapidamente dei negativi

.

Servizio questo, nato nel 2010 che non è mai stato accolto con un vero entusiasmo dai milioni di utenti. Un servizio che a detta di tutto il comparto tecnico della grande azienda californiana, non pochi disagi aveva portato un po’ a tutto il sistema, tanto da dover venir sacrificato proprio negli ultimi giorni.

E’ tempo di rivoluzioni in casa Zuckerberg anche se sembra proprio che qualcosa possa essere stato scalfito all’interno del social network più frequentato al mondo, come una tendenza da parte del management a dover rattoppare qua e là tutta una serie di piccole cose che non sembrano più quadrare come una volta.

Una piccola emorragia di users fuoriusciti dal social network, o l’inizio di un inesorabile declino?
E’ innegabile come la grande perdita di iscritti degli ultimi mesi sia stato un durissimo colpo per Facebook che non sembra avere le carte in regola per reagire, circondato da centinaia di competitor e soprattutto al centro di un mercato terribilmente saturo.

Confronta le tariffe internet mobile»

Commenti Facebook: