Certificato di proprietà digitale per le auto dal 5 ottobre

Il processo di dematerializzazione dei documenti auto e delle assicurazioni è inarrestabile. Il 18 ottobre 2015 entrerà ufficialmente in vigore il tagliando digitale per le due e le quattro ruote, e ancora prima, il 5 ottobre, in anticipazione della Riforma Madia, il certificato di proprietà dei mezzi di trasporto sarà trasferito online. La gestione telematica dei veicoli agevolerà non poco i consumatori in tutte le operazioni di gestione, anche riguardo all'Rca.

Certificato di proprietà digitale per le auto dal 5 ottobre

Il 2015 è un anno rivoluzionario per quanto riguarda il mondo auto e assicurativo. Da una parte sta la Riforma dell’Rca, dall’altra quella relativa ai documenti di auto e moto, e in entrambi i settori si parla di dematerializzazione e di digitalizzazione. Passare dal cartaceo all’universo del web consentirà di risparmiare tonnellate di carta, ma anche tempo e denaro, perché la gestione dell’assicurazione auto e moto e della burocrazia avverrà esclusivamente online. L’ultima novità riguarda l’introduzione dal 5 ottobre del certificato di proprietà digitale.

Il certificato digitale anticipa di fatto l’attuazione del decreto legislativo di attuazione della Riforma Madia, introduttiva di una dematerializzazione che riguarderà tutti i documenti relative alle due e alle quattro ruote, compresi gli atti di vendita e i passaggi di proprietà. Il certificato di proprietà si trasformerà in una serie numerica o alfanumerica, in un codice e in una password personale, con i quali accedere ad un area riservata.
Confronta assicurazioni moto »
Come per le assicurazioni, la riforma auto è diretta non solo a snellire e ad agevolare le pratiche burocratiche, ma anche ad impedire ai falsari di operare contraffazioni. Per quel che riguarda i documenti contenenti il titolo di proprietà, si inizierà da quelli nuovi, appena immatricolati, per procedere a ritroso. Nel pacchetto di decreti attuativi della riforma della P.A. rientra inoltre il libretto unico, che sostituirà quello rilasciato dal PRA e dalla Motorizzazione Civile.

Per la dematerializzazione nel settore Rc auto invece, la data ufficiale di entrata in vigore del tagliando assicurativo elettronico è il 18 ottobre prossimo. Grazie al passaggio da tagliando cartaceo a tagliando digitale le Forze dell’Ordine saranno agevolate nelle operazioni di controllo sull’evasione e sulla falsificazione delle assicurazioni. La mancata presenza di Rc auto sarà rilevata con apparecchiature quali autovelox, Ztl e varchi, che grazie ad occhi elettronici sveleranno subito le irregolarità assicurative.
Confronta preventivi RC auto »

« notizia precedente « notizia successiva » »