Caro benzina: ancora aumenti ma nelle Marche cala l’addizionale per scongiurare i 2 euro al litro

Il weekend appena finito si è contraddistinto ancora una volta per un aumento generalizzato dei prezzi della benzina ma ci sono state delle decisioni che hanno contribuito ad arginare lo sfondamento della soglia di 2 euro al litro in alcune aree della penisola. Nella regione Marche, infatti, è stata ritoccata al ribasso l’addizionale sul carburante, passando da 7,58 a 2 centesimi al litro, IVA esclusa. In questo modo la benzina è tornata sotto i 2 euro e la regione perde la maglia nera sui prezzi della benzina, che passa ora alla Toscana, con una media di 1,975 euro per la verde e 1,824 euro per il diesel.

Vediamo ora quali sono stati gli aumenti in modalità servito della verde in questi ultimi giorni, a seconda del marchio:

  • ENI: +0,2 centesimi al litro;
  • Total Erg: 0,8 cent in più al litro;
  • Tamoil: +1 cent al litro;.
  • Esso: +0,5 cent al litro;
  • Distributori no-logo: prezzi stabili.

Secondo gli ultimi dati diffusi da quotidianloenergia.it la media nazionale del prezzo della benzina verde è ora di 1,897 euro al litro, mentre il diesel si attesta a 1,784 euro.

Commenti Facebook: