Bonus energia elettrica

L’Autorità per l’energia ogni anno prevede l’erogazione di due bonus energia elettrica: uno per disagio economico, rivolto alle famiglie con reddito ISEE sotto 7.500 euro oppure sotto i 20.000 euro quando si hanno più di 3 figli a carico; l’altro per disagio fisico, quando forma parte del nucleo familiare un malato grave che necessita di apparecchiatura elettromedicale per il mantenimento in vita.

bonus energia elettrica
Bonus energia elettrica: requisiti, importi e moduli per la richiesta

Possono fare richiesta del bonus energia elettrica tutti i privati titolari di un contratto di energia elettrica nell’abitazione di residenza con potenza impegnata fino a 3 kW, (per un numero di persone residenti fino a 4) oppure con potenza impegnata fino a 4,5 kW (per un numero di persone residenti superiori a 4), appartenenti a:

  • nuclei familiari con indicatore ISEE sotto i 7.500 euro;
  • nuclei familiari con più di 3 figli a carico e ISEE sotto i 20.000 euro;
  • nuclei familiari dove vive un malato grave che deve usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita (in questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata).

Il diritto al bonus elettrico spetta a tutte le famiglie che ne abbiano i requisiti, in maggior tutela o nel mercato libero. Il bonus ha totale e gratuita portabilità.

Il bonus per disagio economico è riconosciuto per 12 mesi; dopo tale periodo, per ottenerne uno nuovo, si deve rinnovare la richiesta di ammissione.

L’importo del bonus elettrico per disagio fisico viene stabilito in funzione al livello dei consumi e alla quantità di apparecchiature necessarie per il supporto vitale, tenendo conto così degli specifici bisogni ed esigenze dei clienti malati gravi.

Le agevolazioni per disagio fisico e per basso reddito o famiglie numerose sono cumulabili (sia per la fornitura di energia elettrica che di gas).

In effetti, vi è anche un bonus gas, richiedibile però soltanto per le famiglie meno abbienti o numerose, e cumulabile con quello elettrico. Per maggiori informazioni riguardanti quest’agevolazione rimandiamo al nostro articolo approfondito sul bonus gas.

Bonus elettrico, quale l’importo?

Secondo quanto si legge sul sito dell’Autorità per l’energia, per l’anno 2014 l’importo del bonus elettrico è stato di:

  • 72 euro per una famiglia di 1 o 2 persone;
  • 92 euro per 3 o 4 persone;
  • 156 euro per più di 4 persone;
  • per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus dipende dal numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate e al tempo giornaliero del loro utilizzo.

Infine, coloro che non rientrano tra i requisiti per richiedere il bonus energia elettrica possono comunque risparmiare sulle bollette passando al mercato libero dell’energia, dove i prezzi sono più bassi grazie alla maggior concorrenza. E’ possibile identificare le offerte energia elettrica più convenienti con l’aiuto del nostro comparatore gratuito.
Scopri la miglior offerta luce del momento

Per maggiori informazioni, SosTariffe.it offre un servizio di consulenza telefonica gratuito, disponibile per chiunque abbia bisogno di ottenere maggiori informazioni sulle tariffe e promozioni presenti nei nostri comparatori. Basta cliccare sul tasto verde “Richiedi consulenza” nella pagina del comparatore.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Come richiedere il bonus elettrico

Per richiedere il bonus energia elettrica occorre compilare l’apposito modulo e consegnarlo al proprio Comune di residenza o CAF.

I moduli sono scaricabili anche dal nostro portale:

Modulo A bis – Disagio Economico

Modulo B – Disagio Fisico

Modulo C – Autocertificazione ASL

Modulo D – Fac simile certificazione ASL

Commenti Facebook: