Bollette più care al sud di quasi 200 euro, ma si può risparmiare!

Se abiti in certe regioni nel Sud Italia, forse te ne sei accorto che i tuoi amici o familiari che abitano in molti paesi del Nord pagano meno di gas naturale, anche nei casi in cui utilizzano per più tempo il riscaldamento. In effetti, la differenza delle bollette del gas nelle diverse regioni può raggiungere i 198 euro, oppure oltrepassare gli 800 euro rispetto ad esempio alla Sardegna. In tutte le situazioni però, passando al mercato libero si può risparmiare circa 140 euro all’anno.

Scegliere il miglior fornitore per il gas è fondamentale per risparmiare

Sebbene con le tariffe del Mercato Libero si possa risparmiare molto sulle bollette della luce e/o del gas naturale, ci sono ancora molti utenti che non hanno cambiato operatore e sono rimasti nel servizio a Maggior Tutela. Queste famiglie hanno subito diversi rincari nelle bollette, sull’ultimo di essi ne parlavamo qualche giorno fa.

Scopri il risparmio con le offerte Gas

Ma pare che questi aumenti non sono gli unici responsabili dei prezzi esagerati che molti consumatori devono pagare per la fornitura del gas. Ci sono inoltre delle differenze regionali che fanno sì che una famiglia sarda paghi una bolletta del gas molto più agevolata rispetto una famiglia calabrese.

SosTariffe.it ha condotto un’indagine per capire se ci sono differenze significative nelle bollette del gas naturale delle diverse regioni. Così, ha dimostrato che la bolletta del gas in Reggio Calabria può costare quasi 200 euro in più rispetto a quella che pagano gli abitanti del Trentino Alto-Adige, o addirittura circa 480 euro in più rispetto alla Sardegna.

Tariffa a Maggior Tutela: differenze importanti tra le regioni

Lo studio di SosTariffe.it comincia considerando il costo stimato del gas, secondo la tariffa di maggior tutela attuale, per una famiglia che utilizza 1.400 metri cubi di gas all’anno. Questa tariffa è quella che pagano i consumatori che non hanno mai cambiato fornitore dopo la liberalizzazione del mercato del gas.

La spesa annua di chi è servito in Maggior Tutela raggiunge in media i 1.329,60 euro annui, ma con notevoli differenze tra una regione e l’altra.

Di seguito riportiamo la spesa annua in euro per le Tariffe a Maggior Tutela , messa a confronto con la tariffa del mercato libero più economica individuata per ogni città presa in esame.

Come si può osservare nella tabella, la bolletta più costosa si trova in Calabria, a Reggio Calabria, pari a 1.468,26 euro annui, ovvero circa 140 in più rispetto la media. Molto vicine ci sono le famiglie siciliane, che pagano una bolletta di circa 1.448,55 euro.

I cittadini più “fortunati” in assoluto da questo punto di vista sono quelli che abitano in Sardegna, con una tariffa a maggior tutela molto agevolata, pari ai 984,95 euro all’anno.

Tornando alla penisola, i cittadini delle regioni Trentino Alto-Adige e Friuli Venezia Giulia pagano per il gas e  il riscaldamento circa 1.270 euro all’anno, circa 200 euro in meno rispetto la Calabria e la Sicilia.

Nel Sud Italia, la regione che paga meno per il gas in maggior tutela è la Basilicata, con 1.278 euro. Tra le regioni del Centro-Nord, quella che ha la bolletta più salata è la Toscana, con una spesa annua di 1.382,29 euro.

Come si compone il prezzo del gas?

Come abbiamo spiegato in precedenza nel nostro articolo sulla bolletta trasparente per il caso dell’energia elettrica, ci sono diversi fattori che compongono il prezzo del gas.

Sulla vostra bolletta del gas potrete visualizzare che essa è suddivisa in diverse componenti: i servizi di vendita, i servizi di rete e le imposte.

I servizi di vendita si riferiscono al prezzo del gas consumato mentre i costi che derivano dei servizi di rete sono quelli necessari per il trasporto, lo stoccaggio, la distribuzione e la gestione del contatore.

Per quanto riguarda le imposte, queste comprendono l’imposta sul consumo (accisa) che viene stabilita a livello nazionale e cambia in base a 6 macro aree, e l’Iva, che è sempre uguale in tutta Italia.

Invece le addizionali regionali vengono stabilite dalle singole Regioni, e sono queste le responsabili dell’oscillazione del prezzo in funzione della regione.

In effetti, la loro incidenza in bolletta varia notevolmente e per questo motivo la spesa annua delle diverse regioni cambia considerevolmente.

Mercato Libero: risparmio del 10% con i principali fornitori

Per evitare i rincari della tariffa a Maggior Tutela, ti consigliamo di passare al Mercato Libero, scegliendo un nuovo operatore. Il passaggio è gratuito e la continuità della fornitura è garantita dall’AEEG.

SosTariffe.it nella sua indagine, ha dimostrato che scegliendo alcuni dei fornitori di gas più noti del Paese, puoi risparmiare un 10% sulla spesa annua del gas (vedi tabella sopra).

Di seguito riportiamo una tabella dove si può visualizzare, per le diverse regioni, la spesa annua in euro con le due tariffe di gas  risultate le più economiche nelle città prese in esame (Enel Energia ed Edison), insieme al risparmio annuo che si può avere con queste tariffe rispetto quella a Maggior Tutela.

Come si può apprezzare nella tabella, l’offerta più conveniente attualmente è rappresentata da E-Light di Enel Energia. Con questa tariffa, a prescindere da dove abiti, puoi risparmiare circa 140 euro all’anno rispetto la tariffa a maggior tutela della tua regione.

Attiva E-Light Gas

Al di là dell’importante risparmio economico che puoi trovare passando al Mercato Libero, spesso gli operatori offrono molte promozioni che riguardano altri benefici, come sconti in negozi convenzionati (ad esempio con la carta vantaggi Enelmia), concorsi di raccolta punti che puoi scambiare per interessanti regali oppure sconti in bolletta, promozioni speciali che riguardano ulteriori sconti attivando le tariffe online, ecc, ecc.

Infine, oltre alle tariffe già menzionate, ci sono ancora altre che ti consentono di risparmiare sulla bolletta del gas.

Utilizzando il nostro servizio di confronto gratuito delle tariffe gas puoi trovare quella che meglio si adatta al tuo profilo di consumo, secondo la regione in cui abiti, e confrontarla con la tariffa a maggior tutela per sapere quanto risparmi.

Confronta Tariffe Gas

Commenti Facebook: