Bolletta gas non pagata, come fare?

Può capitare, se non si è attivata la domiciliazione bancaria oppure c’è una momentanea mancanza di liquidità, che ci si ritrovi con una bolletta gas non pagata. Per evitare che la fornitura venga interrotta per morosità è necessario seguire alcune procedure per rimediare al pagamento non effettuato senza rischiare ulteriori disagi.

Gas copia
Con la domiciliazione bancaria non si rischia più di essere morosi

Come rimediare a una bolletta non pagata

Quando la bolletta del gas non viene pagata in tempo il gestore può aumentare l’importo di una cifra aggiuntiva che si ottiene aggiungendo il 3,5% di mora al tasso di riferimento fissato dalla BCE per il periodo intercorso fra la scadenza della bolletta e l’avvenuto pagamento. In più può essere richiesto il pagamento delle spese postali per l’invio del sollecito.

Quando viene registrata la morosità l’operatore provvede inviando all’utente una raccomandata dove viene indicato il termine ultimo del pagamento, le modalità per comunicare l’avvenuto pagamento, il termine previsto per la sospensione dell’erogazione del gas e i costi relativi a sospensione e riattivazione.

Non può essere sospensione della fornitura nel caso in cui il mancato pagamento dipenda da eventualità non imputabili all’utente stesso, come la mancata forma del contratto, la mancata comunicazione dell’avvenuto pagamento, la mancata ricezione del sollecito via raccomandata, cause non indicate nel contratto. Inoltre la sospensione non può essere effettuata nei giorni festivi.

In caso di accertata frode, manomissione del contatore o utilizzo inappropriato degli impianti, invece, il gestore può sospendere senza alcun preavviso il servizio. Infine, per chi ha una fornitura dual fuel (luce e gas), niente paura: non possono essere sospese forniture che non fanno riferimento alla morosità in corso.

Come fare per non dimenticarsi più le bollette

Anche se non si hanno problemi economici, a tutti può succedere una dimenticanza, specie se le forniture e le fatture da pagare sono tante (rate del mutuo, luce, abbonamento alla televisione e così via).
Confronta offerte gas
Per essere sicuri di non incorrere più in simili equivoci si può attivare la domiciliazione bancaria, che collega il pagamento delle fatture direttamente al nostro conto corrente. In più, con le bollette elettroniche, è molto più semplice avere tutto sotto controllo direttamente dal proprio PC, proteggendo l’ambiente e non usando carta inutilmente.

Come fare se la bolletta è troppo alta

Se si reputa che la propria bolletta del gas sia troppo alta, esistono vari modi per ridurne l’importo. Un buon consiglio è quello di cambiare molte cattive abitudini che rischiano di far spendere troppo denaro, come alzare il termostato sopra i 18 °C o tenerlo acceso durante la notte. Per risparmiare si può anche pensare di dotare tutte le finestre di casa di doppi vetri oppure operare per migliorare l’isolamento termico con pannelli di cartongesso, polistirolo o sughero.

Per ridurre ancora la bolletta del gas può essere l’idea giusta fornire ogni termosifone di un’apposita valvola termostatica: in questo modo la regolazione dei radiatori avviene uno per uno e non tutti insieme, in modo da direzionare meglio il flusso del gas solo dove serve. Anche in cucina si può risparmiare durante la cottura, evitando di usare i fornelli più grandi a meno che non sia strettamente necessario oppure imparando a sfruttare il calore che permane sulla piastra anche dopo che questa è stata spenta.

Il consiglio migliore comunque è comparare tra di loro le offerte gas dei vari operatori come eni, Enel Energia, GDF SUEZ, Edison, A2A, Hera Comm o Illumia: le promozioni per i nuovi utenti sono moltissime e consentono di bloccare il prezzo del gas per anni, oltre a usufruire di benefit che vanno da sconti direttamente in bolletta fino all’assicurazione per i guasti in casa. Con risparmi che possono arrivare a varie centinaia di euro ogni anno, una bolletta gas non pagata sarà un’occorrenza molto più rara.
Confronta tariffa energia elettrica

Commenti Facebook: