Banda larga: rapporto tra velocità di connessione e reddito familiare

Secondo quanto rivela un recente studio condotto da Ericsson, più la velocità di connessione alla rete è elevata, e maggiore è anche il reddito mensile conseguito dal nucleo familiare beneficiario della banda larga.

Banda larga: più è veloce e più si guadagna?
Banda larga: più è veloce e più si guadagna?

L’analisi compiuta da Ericsson dimostra infatti che il raddoppio della velocità di connessione al web da 4 Mbps a 8 Mbps contribuisce a incrementare il reddito mensile di circa 88 euro nei Paesi Ocse, mentre nei Paesi BIC (Brasile, India e Cina), portare la velocità di connessione da 0,5 Mbps a 4 Mbps potrebbe condurre le famiglie locali a ottenere un introito aggiuntivo di 46 dollari.

Scopri le migliori offerte ADSL

Tra le motivazioni citate dallo studio quali driver determinanti l’incremento del reddito familiare, Ericsson ricorda come con una buona connessione a banda largasi può accedere a servizi di e-learning delle più prestigiose università italiane senza muoversi da casa o, ancora, si possono compiere delle scelte d’acquisto più accorte, comparando prezzi e alternative proposte dal mercato.

Pertanto, sottolineava Sebastian Tolstoy, vicepresidente di Ericsson, una buona connessione a internet può “trasformarsi in una carta vincente per crescere nel lavoro e avere una carriera di maggiore successo”. La banda larga, in altri termini, fornirebbe alle famiglie il mezzo per poter migliorare le competenze e la produttività, e avere accesso a nuovi spazi di consumo.

Commenti Facebook: