Banda larga, la sfida di Telecom Italia a Fastweb

Si muovono i giganti della banda larga all’italiana, a tutto beneficio degli utenti. Fastweb e Telecom hanno avviato entrambi ambiziosi piani per il 2014 e gli anni a venire, per offrire abbonamenti vantaggiosi e soprattutto capaci di assicurare velocità di connessione quasi impensabili fino a poco tempo fa.

Fibra-Telecom
Obiettivo: 50% della popolazione con accesso alla banda larga entro il 2016

Il piano di Telecom Italia verte sull’espansione della sua rete in fibra ottica per arrivare a coprire la metà della popolazione entro il 2016. Per il triennio sono stati stanziati ben 3,5 miliardi di euro.

Per quanto riguarda la situazione attuale, la tecnologia Ultra Internet di Telecom è basata su un approccio FTTC, Fiber to the cabinet, e consente di raggiungere velocità pari a 30 Megabit al secondo in download, ma l’obiettivo è raggiungere i 100 Megabit.
Confronta le offerte Telecom
L’ultrabroadband, attivo in sempre più città (l’ultima in ordine di tempo è Bologna), permette prestazioni di gran lunga superiori anche alle aziende, grazie alle soluzioni professionali IT di Impresa Semplice; applicazioni immediate si hanno anche nel campo della telepresenza, della videosorveglianza, del cloud computing (spesso altrimenti frenato dalle velocità non certo scintillanti in upload delle connessioni tradizionali), per le amministrazioni locali e per i vari progetti di Smart Cities.

Secondo Roberto Opilio, Direttore Technology di Telecom Italia, «si tratta di un progetto ambizioso che a livello nazionale prevede di raggiungere entro il 2016 con la rete NGAN oltre il 50% della popolazione e con la rete 4G mobile l’80% della popolazione, dando un notevole contributo al conseguimento degli obiettivi previsti dall’Agenda Digitale europea».

Commenti Facebook: