Bad bank, anche i sindacati aprono sulla proposta

Dopo le parole di apertura da parte del governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, sull’ipotesi di realizzazione di una bad bank che possa inglobare tutti i crediti deteriorati, lasciando i bilanci bancari più snelli e puliti, anche i sindacati delle principali sigle italiane sembrano essere possibilisti nei confronti di tale proposta.

Continua a convincere l'ipotesi bad bank
Continua a convincere l'ipotesi bad bank
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Secondo quanto riferivano alcune fonti a mezzo stampa, infatti, i principali sindacati dei bancari avrebbero considerato positivamente l’apertura che nella giornata di venerdì il governatore Visco ha effettuato in materia, chiedendo tuttavia maggiori dettagli e chiarezza in merito.

Confronta i c/c»

Stando alla sintesi delle dichiarazioni più significative, pertanto, emerge una generale volontà nel cercare di comprendere in che modo verrà realizzato il processo che porterà alla creazione del sistema di bad banking tricolore, dopo che gli stessi sindacati, oramai più di un anno fa, ne avevano sollecitato la pianificazione. L’impressione è che – complice il prossimo rinnovo del contratto – il tema delle bad bank possa concretamente entrare a far parte delle discussioni tra le parti sociali.

Il tema è, ad ogni modo, ancora prematuro. Secondo alcune sigle bisognerà infatti preventivamente considerare quali saranno le ricadute e gli effetti sul piano dell’occupazione. Continueremo ad aggiornarvi in merito ai risvolti per i lavoratori e per i titolari di conti correnti.

Commenti Facebook: