Aumenti di capitale, Banco popolare dà il via alle ricapitalizzazioni 2014

Parte oggi e finisce il 17 aprile l’operazione da 1,5 miliardi di Banco popolare che porterà all’aumento di capitale, la prima di una lunga serie (almeno una decina) per gli istituti di credito della penisola: nelle prossime settimane toccherà alla Banca Popolare di Milano (per 500 milioni), poi Credito Valtellinese (400 milioni), Monte dei Paschi di Siena (3 miliardi), Banca Carige (800 milioni), Banca Popolare di Sondrio (350 milioni).

Aumenti-di-capitale
Verranno richiesti agli azionisti circa otto miliardi complessivi di euro

Il tutto senza considerare le operazioni delle bance che non sono quotate, come la Banca Popolare di Vicenza (per 1 miliardo), Veneto Banca (500 milioni), Banca Popolare di Bari (125 milioni) e Banca delle Marche (500 milioni). L’operazione va a inserirsi nella futura vigilanza unica europea, per la quale l’Europa ha chiesto alle banche di incrementare la solidità patrimoniale. In totale tra aprile e giugno verranno chiesti agli azionisti otto miliardi di euro, con il mercato che, almeno in questo primo inizio di settimana, sembra non temere l’entità di queste manovre finanziarie.
Confronta le migliori offerte per i conti correnti
Una cosa è certa: questi aumenti di capitale, pur ingenti, non saranno gli ultimi nemmeno nel breve periodo. Quando il prossimo novembre verrà reso infatti noto l’esito degli stress test e della revisione degli attivi, si verificheranno ulteriori rafforzamenti patrimoniali, sempre con l’obiettivo di arrivare nelle migliori condizioni possibili alla nuova vigilanza della Banca Centrale Europea.

Commenti Facebook: